I Marciacaratesi non si fermano e sistemano il sentiero in mezzo ai boschi
I volontari al lavoro

I Marciacaratesi non si fermano e sistemano il sentiero in mezzo ai boschi

I Marciacaratesi non si fermano e hanno provveduto a sistemare il sentiero in mezzo ai boschi che collega via Petrarca alla ciclabile Monza-Erba.

I Marciacaratesi non si fermano. Nonostante il periodo abbia messo al palo l’opportunità di organizzare attività o manifestazioni, l’associazione sportiva dilettantistica di Carate Brianza ne approfitta per rimettere in sesto il tratto sentieristico che collega via Petrarca (alle spalle dell’ospedale) con la ciclabile Monza - Erba. Quattrocento metri di sterrato in pendenza, in parte agevolato da scalini realizzati per mezzo di legni, che 9 volontari stanno completamente sistemando «sia per quanto riguarda la pendenza, che stiamo addolcendo, sia per la totale sostituzione dello scorrimano e dei gradini» spiega Silvio Redaelli, segretario dei “Marcia”.

La scalinata finita

La scalinata finita

L’area in questione è compresa nel territorio del Parco della Valle del Lambro. La manutenzione «è anche un omaggio a tutti i ’camminatori del periodo Covid’» cioè ai molti che nell’ultimo anno hanno scoperto le camminate in mezzo alla natura a km 0. Il tratto di sentiero e scalinata è anche compreso nei percorsi della “Carate tra il verde e l’antico” (quelli dai 13 chilometri in su) e dovrebbe essere inserito nell’anello da 11 chilometri di “percorso circolare spartano” che l’associazione vorrebbe realizzare con partenza ad Agliate.

Con l’inizio del 2021, i Marciacaratesi hanno aperto la campagna di tesseramento. L’appello è alle vecchie e alle nuove conoscenze: «Quest’anno più che mai la quota societaria ci può essere utile per sostenere le spese ordinarie che continuiamo ad avere - spiega Redaelli -. Con le manifestazioni ferme, non è facile». In media, sono 350 i tesserati annui dell’associazione sportiva. Ad oggi, i tesserati 2021 sono circa 200.


© RIPRODUZIONE RISERVATA