Guardia di finanza: visita del comandante regionale al comando provinciale di Monza
La visita del generale Sfetano Screpanti a Monza

Guardia di finanza: visita del comandante regionale al comando provinciale di Monza

Il generale Stefano Screpanti in visita alla caserma di via Manzoni a Monza, accolto dal colonnello Aldo Noceti, e a quella di Seregno. E’ stato anche ricevuto dal prefetto Patrizia Palmisani con la quale ha parlato anche dell’imminente istituzione del Nucleo di polizia economico-finanziara di Monza.

Il generale di divisione Stefano Screpanti, comandante regionale Lombardia della Guardia di finanza, si è recato in visita giovedì 2 luglio in mattinata presso il Comando provinciale di Monza, in via Manzoni, e alla Compagnia di Seregno. In entrambe le occasioni ha incontrato i comandanti di reparto, una rappresentanza del personale in servizio ed una delegazione di finanzieri in congedo della sezione A.N.F.I. di monza.

Accompagnato dal comandante provinciale, colonnello Aldo Noceti, il generale Screpanti è stato ricevuto dal Prefetto di Monza e Brianza, Patrizia Palmisani, con la quale si è confrontato su tematiche di carattere operativo, anche relative all’imminente istituzione del Nucleo di polizia economico-finanziara di Monza.

Screpanti, durante l’incontro con il personale, al quale ha espresso apprezzamento per la professionalità, la tenacia, l’equilibrio e lo spirito di sacrificio dimostrati nell’assolvimento dei propri doveri durante la fase più acuta del lockdown, ha evidenziando la peculiare responsabilità istituzionale della Guardia di finanza ai fini della tutela di famiglie ed imprese, soprattutto in questo momento di rilancio e di sviluppo dell’economia sana del paese, indebolita dall’emergenza sanitaria Covid-19. Ha inoltre presieduto un briefing, nel corso del quale il comandante provinciale ha illustrato la situazione socio-economica del territorio ed i più importanti contesti investigativi dei reparti.

La vista alla caserma Gdf di Seregno

La vista alla caserma Gdf di Seregno


© RIPRODUZIONE RISERVATA