Gp di Monza dopo il 2016, si tratta ancora  Intanto arrivano i 20 milioni dalla Regione
Il presidente della Regione, Roberto Maroni

Gp di Monza dopo il 2016, si tratta ancora

Intanto arrivano i 20 milioni dalla Regione

VIDEO - Trattative per salvare il Gp Non si sono fermate nemmeno durante l’estate le trattative per mantenere il Gran Premio di Formula 1 a Monza ma di certezze ancora ce ne sono ben poche. Tanti i passi avanti fatti da Autodromo, Sias e Aci. Il più importante è il nuovo ruolo di Regione Lombardia.

Non si sono fermate nemmeno durante l’estate le trattative per mantenere il Gran Premio di Formula 1 a Monza ma di certezze ancora ce ne sono ben poche. Tanti i passi avanti fatti da Autodromo, Sias e Aci. Il più importante è il nuovo ruolo di Regione Lombardia che entrerà nella partita con un’iniezione di fiducia e soprattutto di denaro. 20milioni promessi da Roberto Maroni e in arrivo dal Pirellone grazie agli sgravi fiscali ottenuti dal Governo.

Finanziamenti che finiranno nelle casse dell’autodromo e che serviranno per lavori di adeguamento e messa in sicurezza del circuito eventualmente richiesti da Bernie Ecclestone. E’ proprio Ecclestone la figura centrale attorno a cui si stanno giocando tutte le carte. Durante il Gran Premio di Spa le sue parole hanno frenato gli ottimismi della vigilia. La frase: “Temo che ci siano molte probabilità di perdere Monza in futuro” (LEGGI QUI) suonano come un De profundis.

Considerando anche il fatto che il Patron della Formula 1 ha già dichiarato di non voler fare sconti a nessuno. I circuiti europei anche quelli storici avranno lo stesso trattamento di tutti gli altri. Traduzione, Monza deve pagare come gli altri se vuole mantenere la sua gara. Ed è proprio sulla cifra da sborsare, nota solo ai diretti interessati, che si sta giocando il futuro della gara. Lo sanno bene Ivan Capelli, presidente dell’Aci di Milano e Andrea dell’Orto, presidente della Sias, che da mesi sono impegnati in questa estenuante trattativa il cui risultato positivo appare sempre più incerto.

Ed è proprio per le dense nubi che si addensano sul futuro della Formula 1 che si continua a lavorare ad un piano B, che prevede alcune modifiche al tracciato fra le Lesmo e la Parabolica perché possano un giorno tornare a girare le due ruote e quindi poter ospitare di nuovo gare motociclistiche di alto livello. Intanto il Gran Premio si avvicina e l’annunciata presenza di Bernie Ecclestone a Monza fa alzare la tensione in vista di un possibile annuncio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA