Giussano, guida in stato di ebbrezza: dopo 12 anni finisce in carcere
Una pattuglia dei carabinieri

Giussano, guida in stato di ebbrezza: dopo 12 anni finisce in carcere

Un 54enne rimasto esterrefatto dopo aver scoperto durante un normale controllo delle generalità operato dai carabinieri di essere colpito da un provvedimento di esecuzione pena per un fatto avvenuto a Carate nel 2009.

I carabinieri che lo sono andati a prendere per portarlo in carcere dicono che sia rimasto allibito. Durante un normale controllo delle generalità, mentre si trovava in un locale, a Giussano, sabato notte, è emerso che era destinatario di un provvedimento di esecuzione di una pena detentiva emesso dal Tribunale. Sei mesi di reclusione e una ammenda di 3.000 euro per una guida in stato di ebbrezza risalente al 2009, a Carate Brianza l’unica volta nella quale l’uomo aveva avuto a che fare con la giustizia.

L’uomo, un 54enne giussanese, ha scoperto che per quell’episodio non era mai stata avanzata alcuna richiesta di sospensione pena da parte del legale che l’aveva a suo tempo assistito. Pare che il cliente non l’avesse pagato e, di conseguenza, l’avvocato non si fosse più interessato alla pratica. Una volta in caserma gli è quindi stato notificato il provvedimento ed è stato tradotto nella casa circondariale di Monza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA