Giornata mondiale senza tabacco: l’ospedale di Vimercate scende in piazza
Il 31 maggio è la Giornata mondiale senza tabacco

Giornata mondiale senza tabacco: l’ospedale di Vimercate scende in piazza

Brianza in prima fila nella lotta contro il fumo in occasione della Giornata mondiale senza tabacco, promossa dall’Oms per il 31 maggio. L’ospedale di Vimercate lancia la campagna “Smettere di fumare allunga la vita” e scende in piazza. La proposta di Monza per ridurre la dipendenza da nicotina.

Brianza in prima fila nella lotta contro il fumo. In occasione della Giornata mondiale senza tabacco, promossa dall’Oms per il 31 maggio, l’ospedale di Vimercate lancia la campagna “Smettere di fumare allunga la vita”. L’Asst di Vimercate si schiera per ricordare che il fumo di sigaretta è la prima causa di morte evitabile in Occidente affermando che con l’aiuto giusto si può smettere.

Mercoledì è possibile avere consulenza gratuita per smettere di fumare, grazie alla disponibilità dei due servizi dell’Asst che si occupano di cure per il tabagismo:i l Centro per il Trattamento del Tabagismo (via Luigi Ronchi 11, a Vimercate, tel. 039 669199) e dell’Ambulatorio Antifumo (Ospedale di Vimercate, tel. 039 665 7201/753) che offriranno consigli, misurazione della dipendenza da tabacco e altre informazioni.

Sempre mercoledì, gli operatori dell’Asst saranno in piazza Roma (Vimercate) dalle 16 alle 19, con uno stand dove si potrà misurare il monossido di carbonio (il gas inalato con le sigarette) ed effettuare il test di Fagerstrom, un modo per capire quanto è grave la propria dipendenza fisica da nicotina.

Ats Brianza propone con il Gruppo interaziendale per la disassuefazione tabagica un percorso per ridurre progressivamente la nicotina e liberarsi dalla dipendenza da tabacco. La proposta si presenta come una lettera aperta a un fumatore e chiede l’impegno di ridurre un po’ per volta la nicotina respirata partendo da una auto osservazione nel rapporto con il fumo. Poi la riduzione di una sigaretta ogni 2-3 giorni fino a fumare metà delle sigarette abituali. E il passaggio alla riduzione del numero medio di boccate.

A Monza i fumatori possono rivolgersi al Centro per il trattamento del tabagismo presso NOA Monza – ASST Monza al Poliambulatorio di via Solferino 16 in cui sono possibili due percorsi, uno individuale e uno di gruppo. Per informazioni e appuntamenti telefonare al numero 039 3940294 lasciando i propri riferimenti (nome e cognome e un recapito telefonico) oppure tramite mail a [email protected] Gli operatori ricontatteranno per fissare un primo colloquio gratuito e illustrare il trattamento.

I percorsi prevedono l’intervento del medico, dello psicologo e dell’infermiere per le attività di sostegno psicologico, counseling medico, eventuale prescrizione farmacologica e sorveglianza terapeutica. Previsto il pagamento del ticket.

Sono circa 72.000 l’anno le persone che perdono la vita a causa del fumo e circa 6,5 miliardi gli euro spesi a causa delle malattie provocate dalle sigarette, in Italia. Nel solo territorio della Ats della Brianza sono 1.289 i morti attribuibili al fumo nel solo 2015, di cui 469 per cancro al polmone, 7781 i ricoveri nello stesso periodo dovuti al tabacco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA