Giornata del donatore di sangue a Monza e Brianza: dai monumenti illuminati di rosso al gelato dedicato a Nova
Monza villa reale: giornata mondiale del donatore di sangue

Giornata del donatore di sangue a Monza e Brianza: dai monumenti illuminati di rosso al gelato dedicato a Nova

Diverse iniziative con Avis anche a Monza e in Brianza per la Giornata mondiale del donatore di sangue: dai monumenti illuminati di rosso al gelato dedicato.

Monumenti cittadini che si illuminano di rosso, stand in piazza, giochi speciali per coinvolgere donatori, e non solo. Diverse le iniziative messe in campo dalle Avis di Monza e Brianza nella giornata mondiale del donatore di sangue, la World Blood Donator Day che ricorre esattamente il 14 giugno. Istituita dall’Organizzazione mondiale di sanità per ringraziare tutti i donatori di sangue, plasma e piastrine, si celebra nel giorno della nascita di Karl Landesteiner che nel 1900 identificò i gruppi sanguigni A, B e 0 e il fattore Rh-Rhesus.

Avis Provinciale Monza e Brianza può contare su 24.015 volontari iscritti, di questi i donatori attivi nel 2020 sono stati 23656 con incremento di 399 rispetto al 2019. Tra i donatori, gli uomini sono 15.410, le donne 8.246.

Tra i donatori accanto ai 22.754 soci di nascita italiana, bisogna aggiungere 308 volontari provenienti da altri Paesi dell’Europa e ben 594 di altri Paesi extraeuropei.

Giornata mondiale del donatore di sangue: il gelato dedicato a Nova Milanese

Giornata mondiale del donatore di sangue: il gelato dedicato a Nova Milanese

Le iniziative per la Wbdd2021 sono iniziate già nel week-end. Tra i primi a scendere in campo, i volontari di Avis Seregno che hanno allestito un gazebo informativo in piazza Risorgimento. Anche Avis Nova ha iniziato l’allestimento della centralissima piazza Marconi nella giornata di sabato: sono state appese 543 coccarde, una per ogni donatore effettivo e la gelateria La Piperita in piazza ha creato i gusti per Avis, azzurro, rosso sangue (mango) e giallo plasma (papaya).

Giornata mondiale del donatore di sangue: le numerose iniziative a Nova

Giornata mondiale del donatore di sangue: le numerose iniziative a Nova

Quindi in serata si sono illuminati di rosso alcuni dei monumenti più significativi della città: villa Brivio, la torre campanaria, la facciata della Chiesa e la fontana. Non è mancato il gazebo nella giornata di domenica.

A Lissone è stato il monumento del donatori di sangue ad essere illuminato di rosso già da domenica, mentre a Monza nella serata di lunedì è toccato all’edificio simbolo del capoluogo: la villa Reale. Un vero spettacolo.

E poi ancora: a Renate un dolce banchetto con frolle e fiori e anche qui palazzo municipale illuminato di rosso. A Brugherio un simpatico gioco a quiz il “Sapientone” che ha coinvolto donatori, e non solo. Tutti i donatori sono stati invitati da Avis Regionale a cambiare la foto profilo dei Facebook con il logo “Io dono”, in tanti hanno risposto all’invito.

Giornata mondiale del donatore di sangue: Seregno, con il sindaco Alberto Rossi (a sinistra)

Giornata mondiale del donatore di sangue: Seregno, con il sindaco Alberto Rossi (a sinistra)

Insomma, Monza e Brianza ci sono. E non manca il ringraziamento di Gianluigi Molinari confermato presidente per il secondo mandato dieci giorni fa.
«In occasione della Giornata mondiale del donatore – ha sottolineato Molinari – è un doveroso un sentito ringraziamento a dirigenti, donatori e collaboratori che consentono di garantire a tutte le persone malate la linfa vitale necessaria per la loro vita. Mettere a disposizione degli altri il proprio sangue o plasma è il più grande dono del mondo, non facciamolo mai mancare. Anche se andiamo in vacanza».


© RIPRODUZIONE RISERVATA