Furti nelle auto di lusso, arrestato un monzese
Una pattuglia dei carabinieri

Furti nelle auto di lusso, arrestato un monzese

C’è anche un monzese nella coppia di ladri di 32 e 63 anni (l’altro è di Basiano), entrambi noti alla Giustizia, arrestati dai carabinieri di Milano in quanto ritenuti responsabili di almeno un furto su una vettura di lusso, anche se gli investigatori reputano si tratti di ladri seriali.

C’è anche un monzese nella coppia di ladri di 32 e 63 anni (l’altro è di Basiano), entrambi noti alla Giustizia, arrestati dai carabinieri di Milano in quanto ritenuti responsabili di almeno un furto su una vettura di lusso, anche se gli investigatori reputano si tratti di ladri seriali.

Nella propria vettura, una Lancia Y, avevano infatti installato un disturbatore di frequenze (jammer) fatto in casa utilizzando due ricetrasmittenti collegate alla batteria dell’auto, in grado di bloccare la chiusura centralizzata di altre auto, evidentemente con l’intento di “ripulirle”. I due sono stati colpiti giovedì 18 ottobre da un’ordinanza di custodia cautelare per un furto su una Bmw di lusso, avvenuto nell’ottobre 2017 a Milano, in una via centrale della città.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, dopo aver scelto l’obiettivo, il più anziano si sarebbe avvicinato in auto azionando il jammer neutralizzando la chiusura impartita dalla vittima, ignara di tutto. A quel punto sarebbe entrato in azione il complice, a piedi, ben vestito per non dare nell’occhio, che avrebbe aperto l’auto per prendere la refurtiva e scappare con il collega. Gli investigatori sono arrivati alla coppia attraverso la targa della loro Lancia Y ripresa dalla videosorveglianza comunale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA