Furti nei supermercati a Seregno e  Carate Brianza: tre arresti
SEREGNO: ESSELUNGA (Foto by Elisabetta Pioltelli)

Furti nei supermercati a Seregno e Carate Brianza: tre arresti

Carabinieri al lavoro nei supermercati della Brianza nei giorni scorsi. A Seregno arrestate due donne per il tentato furto di oltre 700 euro di prodotti di bellezza. Nella fuga hanno strattonato un’addetta alla sicurezza. A Carate Brianza un arresto per furto di generi alimentari.

Nascosto tra i vestiti e nelle borse avevano tutto il necessario per riempire gli scaffali di un centro estetico e pur di fuggire senza pagarlo, non hanno esitato a strattonare un’addetta alla sicurezza. Ora sono nel carcere di San Vittore a Milano in attesa di processo. Si tratta di due donne, rumene di 19 e 23 anni, già note alle forze dell’ordine, nullafacenti, domiciliate in campi rom a Milano. Nel pomeriggio di venerdì 28 settembre sono entrate all’interno del supermercato Esselunga di San Salvatore a Seregno e hanno rubato 770 euro tra creme e prodotti per il corpo.

Invece d’imboccare la via delle casse, sono tornate sui loro passi e hanno tentato di fuggire dal reparto ortofrutta approfittando dell’apertura dei cancelletti automatici al momento dell’ingresso di un cliente. Già notate dal personale della sicurezza, sono state subito bloccate da un’addetta alla sicurezza, che si è presa qualche spintone e una pioggia d’insulti. In aiuto sono intervenuti i colleghi e i carabinieri del radiomobile di Seregno. Le due donne sono state arrestate per tentata rapina impropria aggravata in concorso.

Episodio analogo all’Iperal di Carate Brianza: i carabinieri hanno arrestato una donna rom di 43 anni che aveva preso generi alimentari per un totale di 260 euro. Una complice aveva riempito una borsa con 400 euro in prodotti, ma è riuscita a scappare. L’arrestata, di Monza, era sottoposta ai domiciliari. Poteva uscire solo per fare la spesa, ma non per rubarla.


© RIPRODUZIONE RISERVATA