Fumagalli (M5S): «Il ministro della Salute Grillo dà il nulla osta all’Irccs San Gerardo»
Marco Fumagalli con il ministro Giulia Grillo

Fumagalli (M5S): «Il ministro della Salute Grillo dà il nulla osta all’Irccs San Gerardo»

Il capogruppo regionale del Movimento 5 stelle, Marco Fumagalli, ha ricevuto dal ministro della Salute Giulia Grillo la conferma del nulla osta del governo alla trasformazione dell’ospedale San Gerardo in Irccs.

«Il ministro della salute ha detto sì alla trasformazione del San Gerardo in Irccs»: lo riferisce il capogruppo del Movimento 5 stelle in Regione Lombardia, Marco Fumagalli, che ha ricevuto la comunicazione del via libera dal ministro 5S Giulia Grillo.

«Dal punto di vista politico non sono state riscontrate problematiche affinché la mia proposta di trasformare l’ospedale San Gerardo in Istituto di ricerca diventi realtà» spiega Fumagalli che nella serata di giovedì 11 luglio parteciperà all’incontro “Quale futuro per l’ospedale di Desio?” organizzato dal Comune desiano con il Comitato Brianza Ovest nella sala consiliare Falcone e Borsellino (alle 21).

«La conferma (del via libera all’Irccs, ndr) è arrivata ieri dal ministro della Salute Giulia Grillo che, durante l’insediamento per l’Osservatorio sulle liste d’attesa, mi ha confermato che è stato aperto un dossier presso il Ministero - ha detto ancora Fumagalli -. La volontà del Ministro e quella di tutto il M5S è quella di rendere la sanità sempre più pubblica e sempre meno privata, attuando una inversione di marcia soprattutto in Regione Lombardia, dove, negli ultimi anni, si è dato sempre più spazio agli enti accreditati».

Ora la palla passa alla Regione Lombardia e il Movimento 5 stelle intende accelerare i tempi: «Ci sono una serie di adempimenti tecnici da espletare prima che vi sia l’assenso definitivo da parte del ministero. Provvederò a mettere Regione Lombardia in condizioni di prendere provvedimenti circa la richiesta di trasformazione dell’ospedale San Gerardo di Monza in Irccs e organizzerò una serie di incontri per far emergere le problematiche e le relative soluzioni per un avvio condiviso del progetto».

All’incontro pubblico a Desio è prevista la partecipazione di altri rappresentanti politici - Andrea Monti (Lega), Gigi Ponti (Pd) e Federico Romani (Forza Italia) - oltre al sindaco di Desio Roberto Conti, Antonio Colombo e Francesco Scurello.


© RIPRODUZIONE RISERVATA