Frazione senza banca: a Lentate, Croce rossa e protezione civile trasporteranno gli anziani al bancomat più vicino
Lo sportello del Banco Ppm-Credito bergamasco di Camnago chiuso ormai da mesi

Frazione senza banca: a Lentate, Croce rossa e protezione civile trasporteranno gli anziani al bancomat più vicino

Camnago è rimasta senza una banca: per questo motivo il Comune di Lentate, grazie al supporto di Croce rossa e protezione civile, ha istituito un servizio di trasporto gratuito degli anziani della frazione fino al bancomat più vicino.

Camnago da un mese e mezzo non ha più nemmeno una banca, allora ci pensa il Comune con la Croce rossa e la protezione civile a portare gli anziani allo sportello bancomat più vicino. Un’iniziativa originale, gratuita, frutto purtroppo della scelta sempre più capillare degli istituti di credito di chiudere le filiali nelle frazioni e di puntare esclusivamente sul capoluogo. Per le nuove generazioni il disagio è contenuto, sono più avvezzi agli acquisti online con carta di credito e preferiscono il Bancomat al contante, invece molti over 65 invece vogliono ancora vedere le banconote nel portafogli. «Da lunedì 19 luglio, e sino al 31 dicembre i cittadini di Camnago con più di 65 anni, privi di supporto familiare, potranno chiamare i nostri Servizi sociali per chiedere di essere accompagnati a ritirare contanti agli sportelli bancomat del territorio – spiega il sindaco Laura Ferrari -. Grazie ai volontari della Cri e della protezione civile per il prezioso aiuto. Nel frattempo stiamo lavorando per la possibile riapertura di altri punti di prelievo». Come funziona la prenotazione? Basta contattare dalle 8.30 alle 12.30, da lunedì al venerdì, l’ufficio Servizi Sociali chiamando lo 0362.515206. Il trasporto messo in moto dal Comune è certamente un’iniziativa lodevole, ma non è risolutiva e proprio il sindaco ventila altri obiettivi. Lasciare la frazione più popolata di Lentate sul Seveso senza istituti di credito, è un disagio che non tocca soltanto i residenti ma anche gli operatori commerciali.

lo sportello abbandonato da anni

lo sportello abbandonato da anni

Il tema tiene banco ormai dall’inizio del mese di maggio, quando ai correntisti del Banco Bpm-Credito Bergamasco di via Vittorio Veneto, all’angolo con via Pepe,era stata inviata comunicazione ufficiale dalla sede centrale che il 21 maggio lo sportello avrebbe chiuso definitivamente. L’alternativa? Ripiegare sul Banco Bpm di piazza Roma nel capoluogo. Il caso era finito subito sulla scrivania del primo cittadino Ferrari, interpellata nella speranza che riuscisse a bloccare l’operazione di ridimensionamento. Purtroppo la missiva inviata dal sindaco alla banca aveva ricevuto una risposta spiazzante: «Per problemi di locali (la Bpm era in affitto da privati) e di sicurezza sarà molto difficile mantenere almeno il bancomat». Infatti il 21 maggio scorso tutto è stato smantellato e oggi non restano che ambienti vuoti. Il primo cittadino però non getta la spugna e spera in un’inversione di rotta, magari ripiegando su altri locali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA