Fondi dalla Cei per la comunità pastorale Santa Caterina di Besana
La basilica romana minore di Besana

Fondi dalla Cei per la comunità pastorale Santa Caterina di Besana

Alla comunità pastorale Santa Caterina di Besana sono in arrivo fondi dalla Cei per “alleviare il peso delle ridotte entrate parrocchiali”.

A Besana in Brianza, “la comunità pastorale Santa Caterina è tra i beneficiari dello stanziamento straordinario della Cei finalizzato ad alleviare il peso delle ridotte entrate parrocchiali. E potrebbe rientrare nel previsto piano di perequazione tra enti ecclesiastici”. Lo comunica l’Arcidiocesi di Milano sul proprio sito. La comunità besanese è rientrata nel novero delle 188 parrocchie che la Diocesi ha potuto aiutare grazie a una parte dei contributi straordinari 8xmille trasferiti dalla Cei. Il prevosto don Mauro Malighetti spiega su chiesadimilano.it che «sono due i focus economici sui quali ci siamo soffermati in questi tempi, la carità e le spese ordinarie». Per la carità, prioritaria fin dal primo lockdown, è stata lanciata una raccolta di fondi che aiutasse le famiglie in difficoltà: 15mila gli euro raccolti. Circa le uscite, almeno per due delle 6 parrocchie della comunità il don ha dovuto chiedere aiuto alla Diocesi, che ha garantito per l’apertura di una linea di credito per 100mila euro. La cifra è stata totalmente restituita, grazie anche alla parziale ripresa estiva delle attività. L’aiuto diocesano è stato rinforzato da un contributo a fondo perduto di 65 mila euro – 40 dei quali derivanti dal trasferimento Cei – per le parrocchie di Besana, Calò e Montesiro.

E’ inoltre al vaglio la possibilità di far rientrare la comunità besanese nel progetto della Commissione diocesana per la perequazione tra gli enti ecclesiastici, in base al quale parrocchie più economicamente in forma, aiutano quelle in difficoltà.


© RIPRODUZIONE RISERVATA