Fase 2, tre scuole superiori aderiscono alla petizione di Monzainbici
Monza Monza in bici Settimana europea mobilita sostenibile (Foto by Fabrizio Radaelli)

Fase 2, tre scuole superiori aderiscono alla petizione di Monzainbici

Tre scuole superiori hanno aderito ufficialmente alla petizione di Fiab Monzainbici per la realizzazione di una rete ciclabile a Monza per affrontare la fase 2 dell’emergenza coronavirus.

Ci sono anche tre scuole superiori, per una popolazione di oltre 3mila persone tra studenti e personale, tra i sostenitori della petizione di Fiab Monzainbici per la realizzazione di una rete ciclabile a Monza per affrontare la fase 2 dell’emergenza coronavirus anche con una mobilità sostenibile.

Hanno sottoscritto l’iniziativa, e la mappa già presentata al comune, i presidi del Liceo Frisi, dell’istituto Maddalena di Canossa e del Mapelli, «che rappresentano in veste ufficiale oltre 3000 studenti, 200 dipendenti tra ATA e insegnanti: ritengono che sia di fondamentale importanza incentivare l’uso della bicicletta per gli spostamenti verso la loro scuola», fa sapere Monzainbici.

L’associazione chiede la creazione di bike lanes (corsie ciclabili per le biciclette) e ha realizzato la mappa partendo dal “Biciplan” del Comune che riporta le sedi stradali che ospitano una ciclabile, realizzata o in via di realizzazione.

«Gli studenti delle superiori sono grandi utilizzatori di autobus e da settembre non avranno più la possibilità di fruirne a pieno carico. Questo potrebbe ricadere negativamente sulla puntualità e la possibilità di raggiungere l’Istituto, parametro fondamentale per incentivare la regolarità e il diritto allo studio, limitando la dispersione scolastica», commenta l’associazione.

La petizione online ha già superato le 1.300 adesioni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA