Escursionista brianzolo precipita  e muore in Alta Valle Intelvi
Soccorso alpino - foto d’archivio

Escursionista brianzolo precipita e muore in Alta Valle Intelvi

Un escursionista brianzolo di 74 anni è morto in Alta Valle Intelvi: residente a Concorezzo, era disperso da martedì sera, è stato ritrovato senza vita in una zona impervia nella notte tra mercoledì e giovedì.

Un escursionista brianzolo di 74 anni è morto in Alta Valle Intelvi: era disperso da martedì sera, è stato ritrovato senza vita in una zona impervia nella notte tra mercoledì e giovedì. Un tragico incidente: Roberto Beligni, di Concorezzo, è precipitato in un dirupo trenta metri sotto al livello del sentiero in località Casa Mara, dove è stato individuato dagli uomini del Soccorso alpino.

Martedì sera non era tornato in albergo, soggiornava all’Hotel Rondanino di Lanzo d’Intelvi, ed era scattato l’allarme alle forze dell’ordine. Mobilitati anche i carabinieri e i vigili del fuoco.

Secondo quanto appreso, non è stata disposta l’autopsia. Beligni aveva lavorato tanti anni in un’officina alla Dogana, nel quartiere Milanino, ed era stato attivo nel volontariato cittadino come autista di Concorezzo Solidale per il trasporto delle persone disabili. La montagna era una delle sue passioni, coltivata insieme a quella per la bicicletta. Una persona “molto esperta”, l’ha definito la figlia Roberta che con lui aveva condiviso escursioni sulle ferrate soprattutto del Trentino (di cui era originaria la moglie). Beligni era nato in Toscana e si era trasferito in Lombardia negli anni ’60.
Funerali sabato 20 luglio alle 15 a Concorezzo.

(* notizia aggiornata)


© RIPRODUZIONE RISERVATA