Esca in una proprietà privata: due cani muoiono a Lissone
Sull’avvelenamento procedono la Polizia locale di Lissone e l’Ats (Foto by Radaelli Gianni)

Esca in una proprietà privata: due cani muoiono a Lissone

A Lissone rispunta un nuovo caso di avvelenamento di animali: due cani sono morti, tra atroci sofferenze, dopo che ignoti hanno buttato un’esca all’interno di una proprietà privata nella frazione Santa Margherita.

Due cani sono morti, tra atroci sofferenze. A Lissone rispunta un nuovo caso di avvelenamento di animali. L’episodio, su cui le autorità competenti stanno effettuando i vari accertamenti previsti, si è registrato nella serata di venerdì 9 febbraio, in via Sarpi, nella frazione di Santa Margherita. Secondo quanto riferisce il comando di Polizia Locale, ignoti hanno gettato l’esca all’interno di una proprietà privata.

I cani, un corso di due anni e una meticcia di dieci anni, sono purtroppo deceduti nonostante la corsa disperata in una clinica veterinaria. Avviato l’iter di accertamenti previsto per legge, le indagini proseguono con l’esame da parte dell’Ats di competenza territoriale sulle sostanze rinvenute, all’origine del decesso dei due animali. Unanime la condanna, numerose le reazioni a seguito dell’accaduto.

Cani Avvelenati Via Paolo Sarpi a Lissone

Cani Avvelenati Via Paolo Sarpi a Lissone
(Foto by Gianni Radaelli)

© RIPRODUZIONE RISERVATA