Emendamento super partes in Senato: «900 milioni per la metro 5 a Monza»
Un convoglio della metropolitana lilla

Emendamento super partes in Senato: «900 milioni per la metro 5 a Monza»

L’emendamento per finanziare il prolungamento della metro 5 a Monza è arrivato: giovedì 13 dicembre nel pomeriggio i rappresentanti di maggioranza e opposizione hanno presentato in Senato il testo con cui chiedono di destinare all’intervento 900 milioni di euro spalmati dal 2019 al 2027.

L’emendamento per finanziare il prolungamento della metro 5 a Monza è arrivato: giovedì 13 dicembre nel pomeriggio i rappresentanti di maggioranza e opposizione hanno presentato in Senato il testo con cui chiedono di destinare all’intervento 900 milioni di euro spalmati dal 2019 al 2027. La legge di bilancio, suggeriscono, dovrebbe prevedere «almeno 15 milioni» per il prossimo anno, 10 per il 2020, 25 per il 2021, 95 per il 2022, 180 per il 2023, 245 per il 2024, 200 per il 2025, 120 per il 2026 e gli ultimi 10 milioni per il 2027.

La proposta è stata firmata, tra gli altri, dai leghisti Massimiliano Romeo, Emanuele Pellegrini ed Erica Rivolta, dai pentastellati Gianmarco Corbetta e Alessandra Riccardi, dai democratici Roberto Rampi e Franco Mirabelli, dai forzisti Anna Maria Bernini e Stefania Craxi, da Francesco Laforgia di Leu.


© RIPRODUZIONE RISERVATA