Elezioni, la Lega di Macherio non si presenta alle amministrative?
I candidati della Lega alle recenti elezioni in tour a Sovico (Foto by Marco Giovanni Pirovano)

Elezioni, la Lega di Macherio non si presenta alle amministrative?

La Lega di Macherio non parteciperà alle prossime elezioni amministrative? L’intenzione è paventata in un comunicato diffuso nel fine settimana: “a causa del mancato rinnovamento della sezione locale”, spiegano.

“Non nascondiamo, con profonda amarezza, che nonostante il sostegno riscontrato dalle urne, le future elezioni amministrative che si terranno a Macherio, potrebbero sancire l’assenza della Lega come competitor politico a causa del mancato rinnovamento della sezione locale. Chiediamo quindi alla cittadinanza che ha sostenuto la Lega nelle ultime elezioni, un approccio attivo e “visibile” per il bene del proprio Comune”.

Il Carroccio si chiama fuori dalla prossima tornata elettorale? Un annuncio a sorpresa per smuovere le acque (anche nel centrodestra) oppure un principio di sfaldamento della coalizione in vista delle amministrative di Macherio che avrebbero dovuto segnare- almeno restando alle ultime dichiarazioni ufficiali- il ritorno in pista di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia a sostegno di un unico candidato sindaco?

La nota stampa, diramata dalla Lega Nord di Macherio nel pomeriggio di sabato 24 marzo, se al momento appare poco chiara negli intenti, fa emergere di fatto un interrogativo che appare decisamente a sorpresa (e forse anche per alcuni alleati).

Per scongiurare una mancata presentazione alle amministrative, la Lega chiama a raccolta “tutti coloro che vogliono e possono dare un contributo attivo alla sezione locale” invitando a un evento in programma il 5 aprile.

La Lega in paese cerca il rinnovamento perchè, spiega, “la sezione locale è invecchiata e non ha avuto rinnovo nelle sue fila da parte soprattutto dei giovani che dovrebbero essere il nuovo pilastro portante per i futuri obiettivi di crescita del proprio territorio”.

Il Carroccio chiede dunque un “sostegno visibile” visto che il voto del 4 marzo scorso ha consentito alla Lega di essere il primo partito in paese. “Pur orgogliosi del grande obiettivo raggiunto, la sezione cittadina non può dire altrettanto per quanto concerne la partecipazione attiva nella politica locale da parte della cittadinanza” concludono dalla Lega che rischierebbe di non presentarsi alle comunali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA