Elezioni in Provincia di Monza e Brianza: il Pd non ha più la maggioranza in consiglio
Monza Roberto Invernizzi, presidente della Provincia (Foto by Fabrizio Radaelli)

Elezioni in Provincia di Monza e Brianza: il Pd non ha più la maggioranza in consiglio

LEGGI Gli eletti - Il Pd di Monza e Brianza perde due consiglieri, la Lega li raddoppia: i dem non hanno più la maggioranza in consiglio provinciale. Ecco i risultati del voto che rischia di ribaltare, tra poco, il colore della Provincia.

Provincia amara per il Pd: nel consiglio di via Grigna eletto domenica 17 marzo la lista di centrosinistra Brianza Rete Comune ha perso due consiglieri e, soprattutto, la maggioranza. L’aggregazione ha ottenuto otto seggi a fronte dei quattro della coalizione di centrodestra Insieme per la Brianza, rimasta stabile, e dei quattro della Lega che ha raddoppiato i propri rappresentanti. Nel nuovo assetto dell’aula gli equilibri dipendono ora dal presidente: il democratico Roberto Invernizzi, però, decadrà a fine maggio quando terminerà il suo mandato di sindaco. Il suo successore, che sarà eletto dopo le amministrative di primavera, potrebbe quindi avere un colore differente: ne sono convinti i vertici di centrodestra e Lega che ieri hanno presidiato il seggio.

LEGGI Provincia di Monza e Brianza: chi sono i sedici eletti al consiglio provinciale

Nel centrosinistra ha fatto man bassa di preferenze il primo cittadino di Lissone Concettina Monguzzi, il suo collega di Concorezzo Riccardo Borgonovo è stato il più gettonato di Insieme per la Brianza mentre Fabio Meroni e Andrea Villa si sono spartiti la gran parte dei voti dei padani. Clamorosa l’esclusione del sindaco democratico di Desio Roberto Corti mentre Monza ha portato in consiglio tutti i suoi quattro candidati: Laura Capra del Carroccio, Egidio Longoni di Brianza Rete Comune, Nicolas Monguzzi e Vito Santese di Insieme per la Brianza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA