Elezioni comunali a Monza: nessun apparentamento per Civicamente
Paolo Piffer

Elezioni comunali a Monza: nessun apparentamento per Civicamente

Nessun apparentamento in vista del ballottaggio tra Dario Allevi e Roberto Scanagatti, i due candidati in lizza per le comunali di Monza del 25 giugno, ma dibattito aperto su un’eventuale indicazione di voto agli elettori per la lista Civicamente, di Paolo Piffer, che al primo turno ha raccolto il 4,84% delle preferenze.

Nessun apparentamento in vista del ballottaggio tra Dario Allevi e Roberto Scanagatti, i due candidati in lizza per le comunali di Monza del 25 giugno, ma dibattito aperto su un’eventuale indicazione di voto agli elettori per la lista “Civicamente” che al primo turno ha raccolto il 4,84% delle preferenze.

«Abbiamo incontrato e dialogato con le due coalizioni in corsa per il ballottaggio - spiega Paolo Piffer - Sono stati messi sul tavolo 7 punti del nostro programma che trattano di barriere architettoniche, di partecipazione, di trasparenza e di lotta agli sprechi. Entrambe si sono mostrate disponibili a realizzarli, e questa è già una grande vittoria per noi e per chi ci ha votato l’11 giugno, comunque andranno le cose».

«Durante la riunione di ieri sera (sabato 17 giugno ndr) la lista civica ha deciso di tutelare la propria indipendenza e di non “apparentarsi” con nessuno, questo vuol dire che sulla scheda elettorale il 25 giugno non troverete il nostro logo. Il dibattito interno però è ancora vivo per valutare se e quale indicazione di voto dare ai nostri elettori, decisione che verrà presa e comunicata non più tardi di martedì».


© RIPRODUZIONE RISERVATA