Ecologia protagonista a Seveso: una settimana di eventi green
Un’immagine del Bosco delle Querce a Seveso

Ecologia protagonista a Seveso: una settimana di eventi green

Si parte nella serata di martedì con la presentazione del libro “I funghi del Bosco delle Querce”. Nella serata di mercoledì illustrati i risultati del progetto europeo Waste4Think. E tante altre iniziative in programma.

Il Comune di Seveso promuove la “Seveso Green Week”, una settimana interamente dedicata all’ambiente con un programma ricco di eventi aperti a tutta la cittadinanza. Dal 19 al 23 novembre sono previste iniziative dedicate a diverse tematiche, quali la tutela della biodiversità, la differenziazione e riduzione dei rifiuti e la valorizzazione delle aree verdi cittadine come luoghi di benessere per le persone. Si parte martedì 19 novembre alle 21 al Centro visite del Bosco delle Querce, in via Ada Negri, con la presentazione del volume “I funghi del Bosco delle Querce”, di recente pubblicazione. Interverrà Angelo Bincoletto del Gruppo Micologico “Mario Galli” di Barlassina, aderente all’Associazione Micologica “Bresadola”, che ha curato la realizzazione della guida in collaborazione con l’ente parco e la Fondazione Lombardia per l’Ambiente e che racconterà il grande patrimonio di biodiversità presente nell’area protetta di Seveso e Meda.

Mercoledì 20, alle 20.30, nella sede della Fondazione Lombardia per l’Ambiente (Largo 10 luglio 1976 n. 1), sarà possibile conoscere i risultati del progetto europeo Waste4Think in un incontro promosso dal Comune di Seveso e dai partner italiani del progetto e che vedrà anche la partecipazione di Gelsia Ambiente. Si parlerà della gestione virtuosa dei rifiuti a Seveso, dell’andamento della tariffa puntuale e verranno premiate le famiglie che hanno partecipato all’iniziativa “Famiglie Virtuose – Rifiuti Zero” e che condivideranno con il pubblico la loro esperienza per la riduzione dei rifiuti di casa. Questo evento si inserisce all’interno della “Serr - Settimana europea per la riduzione dei rifiuti” promossa dalla Commissione Europea, che per l’edizione 2019 ha scelto lo slogan “Conosci. Cambia. Previeni” dedicata appunto all’educazione alla riduzione dei rifiuti.

La “Seveso Green Week” si concluderà sabato 23 novembre con due iniziative concatenate dedicate agli alberi e alle foreste urbane. Il Comune di Seveso, insieme al Circolo “Laura Conti” di Legambiente, al Team Triangolo Lariano Lago di Como e Brianza Asd, all’Asd Marathon club Seveso e ai Gruppi di cammino, aderisce infatti alla Giornata dell’albero e a Cammina Foreste Urbane, eventi promossi da Regione Lombardia, Ersaf - Ente regionale per i servizi all’agricoltura e alle foreste e Legambiente Lombardia per favorire la conoscenza e la tutela delle aree verdi urbane. A partire dalle ore 9.30, presso il Parco Villa Dho (ingresso di Via dei Castagni), i ragazzi della scuola primaria di secondo grado “Leonardo da Vinci” lavoreranno alla piantumazione collettiva dell’Oasi naturalistica Fosso del Ronchetto e del corridoio ecologico del Bosco del Biulè. A conclusione dei lavori partirà una passeggiata alla scoperta delle principali aree verdi sevesine, dal Parco Villa Dho al Fosso del Ronchetto e al Bosco del Biulè fino al Bosco delle Querce.

«È un piacere promuovere a Seveso una settimana dedicata all’ambiente con iniziative così importanti, interessanti e variegate – dichiara l’assessore all’Ecologia di Seveso, Natale Alampi - E sono particolarmente contento di poter premiare, a conclusione del progetto Waste4Think, quelle famiglie che si sono messe a disposizione della cittadinanza per sperimentare delle buone pratiche sia di miglioramento della raccolta differenziata, sia di riduzione della produzione dei rifiuti».

«Dopo aver raggiunto, come Seveso, un risultato incredibile come dato di raccolta differenziata – afferma il sindaco Luca Allievi - credo proprio che la progressiva riduzione della produzione di rifiuti sia la nuova frontiera da affrontare e superare tutti quanti insieme come comunità. Il miglioramento delle condizioni della nostra Terra potrà infatti avvenire solo se tutti quanti noi, senza necessariamente stravolgere le nostre abitudini, ci sforziamo di fare qualche cosa in più per salvaguardare il pianeta con le sue bellezze e risorse. Per questo non credo servano azioni eclatanti, ma piccole buone pratiche quotidiane. Questa nuova frontiera è alle porte e sono convinto che abbiamo tutte le carte in regole e le capacità per conquistarla tutti quanti insieme».

Tutte le iniziative in programma sono gratuite e a ingresso libero.


© RIPRODUZIONE RISERVATA