È tornato il sedicente imprenditore irlandese che tenta la “truffa dell’asfalto”: questa volta ha raggirato delle industrie
È tornata in voga in Brianza la truffa dell’asfalto

È tornato il sedicente imprenditore irlandese che tenta la “truffa dell’asfalto”: questa volta ha raggirato delle industrie

È tornato a operare, questa volta a Paderno Dugnano, il sedicente imprenditore irlandese che ha tentato la “truffa dell’asfalto” ai danni di alcune industrie.

Hanno fatto il giro delle aziende di viale delle Industrie offrendosi di asfaltare piazzali e vialetti di ingresso ad un prezzo più che competitivo ma in realtà quello che utilizzavano era catrame di pessima qualità che ha iniziato a sfaldarsi dopo poche ore. È arrivata anche a Paderno Dugnano la banda specializzata nella “truffa dell’asfalto”. Nella giornata di venerdì 26 marzo, infatti, una persona che parlava con forte accento inglese ha proposto alle varie ditte di asfaltare le loro pertinenze con un forte sconto dal momento che si trattava di catrame “avanzato” da fantomatici lavori pubblici eseguiti in zona.

Chi ha accettato però ha visto lievitare i costi a causa di asfaltature effettuate in zone non richieste ed errori nella misurazione a proprio vantaggio. Materialmente ad effettuare i lavori, in modo molto rapido e con attrezzature datate, era una squadra composta da quattro o cinque operai forse provenienti dall’Europa dell’Est. Il titolare della fantomatica impresa di costruzioni, con il nome di un militare irlandese e con sede nel centro di Pisa, pretendeva il pagamento immediato dell’importo. L’accaduto è stato segnalato anche ai carabinieri ma il titolare e gli operai si erano già allontanati dalla zona. Il modus operandi di questi truffatori negli anni è il medesimo che è stato messo in atto in mezza Italia. Anche Monza è stata investita, in passato, dal fenomeno con i casi della tentata truffa a un convento del 2009 e quella più recente del 2015 perpetrata ai danni di uno studio medico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA