Duplice delitto di Ornago: interrogatorio per Paolo Villa e i Ris nell’appartamento
I carabinieri del Ris

Duplice delitto di Ornago: interrogatorio per Paolo Villa e i Ris nell’appartamento

È fissato per questa mattina, martedì 13 febbraio, in carcere a Monza, l’interrogatorio da parte del gip del Tribunale di Monza per l’udienza di convalida del fermo di Paolo Villa, il 75enne pensionato di Ornago indagato per la morte della sorella Amalia Villa, di 85 anni e della nipote Marinella Ronco, 52 anni. L’uomo è sospettato per duplice omicidio volontario.

È fissato per questa mattina, martedì 13 febbraio, in carcere a Monza, l’interrogatorio da parte del gip del Tribunale di Monza per l’udienza di convalida del fermo di Paolo Villa, il 75enne pensionato di Ornago indagato per la morte della sorella Amalia Villa, di 85 anni e della nipote Marinella Ronco, 52 anni. L’uomo è sospettato per duplice omicidio volontario.

La convalida del fermo è stata chiesta dal pm titolare delle indagini, la dottoressa Emma Gambardella. Che ha anche disposto le autopsie sulle salme delle due vittime. Saranno eseguite in forma collegiale da parte di un’equipe di medici legali probabilmente giovedì 15 febbraio. L’obiettivo è accertare le cause della morte delle due donne, in avanzato stato di decomposizione visto che sarebbero morte almeno quattro giorni prima del ritrovamento.

Sempre giovedì 15 febbraio, l’appartamento d via Santuario 29 sarà invece visitato dai militari del Ris di Parma per i rilievi scientifici in particolare per cercare l’arma del delitto; in particolare saranno svolti accertamenti su tracce di sangue trovate su un coltello da cucina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA