Donne e salute:  appuntamenti e visite gratuite a Monza e Brianza per la terza (H)Open Week
MONZA OSPEDALE SAN GERARDO (Foto by Radaelli Fabrizio)

Donne e salute: appuntamenti e visite gratuite a Monza e Brianza per la terza (H)Open Week

Visite e incontri negli ospedali brianzoli che hanno ottenuto il “Bollino rosa” nella terza edizione dell’(H)Open Week promossa dall’osservatorio Onda. Le prenotazioni per gli appuntamenti di Monza e Desio aprono il 9 aprile.

Visite e incontri negli ospedali brianzoli che hanno ottenuto il “Bollino rosa” nella terza edizione dell’(H)Open Week promossa da Onda, l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere. Aprono il 9 aprile le prenotazioni per visite e consulti clinici, diagnostici e informativi offerti gratuitamente a tutte le donne negli ospedali di Monza e Desio, premiati dall’Osservatorio nazionale sulla salute della donna. Le visite sono in programma nella settimana dal 16 al 20 aprile.
L’(H)Open Week è organizzata per promuovere l’informazione e i servizi per la prevenzione e la cura delle principali malattie femminili in vista della Giornata nazionale della salute della donna che si celebra il 22 aprile

LEGGI Donne e sanità: i bollini rosa negli ospedali della Brianza

Nella settimana dal 16 al 22 aprile attraverso oltre 180 ospedali del Network Bollini Rosa che hanno aderito all’iniziativa, saranno offerti gratuitamente alle donne visite, consulti, esami strumentali e saranno organizzati eventi informativi e molte altre attività nell’ambito di 15 aree specialistiche: diabetologia, dietologia e nutrizione, endocrinologia, geriatria, ginecologia e ostetricia, malattie e disturbi dell’apparato cardio-vascolare, malattie metaboliche dell’osso, medicina della riproduzione, neurologia, oncologia, pediatria, psichiatria, reumatologia, senologia, sostegno alle donne vittime di violenza.

L’Asst di Monza durante l’intero periodo dedicherà particolare attenzione alla sensibilizzazione, alla prevenzione e alla cura delle principali malattie femminili. I servizi gratuiti, offerti negli ospedali di Monza e Desio che hanno ottenuto il riconoscimento dei Bollini Rosa come strutture a “misura di donna”, sono consultabili sul sito www.asst-monza.it con indicazioni di date, orari e modalità di prenotazione (dal 9 all’11 aprile). I professionisti dei due ospedali saranno pronti a dare consigli, indicazioni cliniche e a distribuire materiale informativo a seconda delle specialità. Diverse le visite e le indagini previste, dal pap-test alle visite ginecologiche, dall’ecografia mammaria alle visite neurologiche, a quelle reumatologiche e di diabetologia. Previsti anche corsi di danza in fascia e pilates per donne in gravidanza. L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio di 24 Società scientifiche.

“L’anno scorso - dichiara il direttore generale della Asst di Monza Matteo Stocco - hanno risposto all’iniziativa più di 400 donne che hanno prenotato una prestazione gratuita nei nostri due presidi ospedalieri, segno che l’iniziativa è stata accolta con grande favore dall’universo femminile che ha avuto modo di provare di persona l’eccellenza delle nostre strutture. Confidiamo nella più ampia adesione”.

Due incontri a Vimercate e Carate Brianza. Il 18 aprile, dalle 9.30 nella palazzina del poliambulatorio dell’ospedale di Carate, gli operatori del pronto soccorsi si rendono disponibili per chi desideri avere informazioni “sui percorsi che è possibile intraprendere dopo avere subito una forma di violenza nelle relazioni intime”.

A Vimercate il 20 aprile si parla di “Diabete gestazionale e diabete pre-gestazionale, come gestirli al meglio e con serenità? Come programmare una gravidanza in sicurezza?”. In auditorium dalle 10. Tutti gli appuntamenti - di Monza Brianza, Lombardia e Italia - sono qui (clicca).

“Questa iniziativa, nata in occasione dell’istituzione della Giornata nazionale sulla salute della donna da parte del ministro Beatrice Lorenzin, è giunta alla terza edizione e rappresenta uno degli appuntamenti che mi stanno più a cuore tra quelli promossi da Onda nel corso dell’anno - dichiara Francesca Merzagora, presidente Onda - Hanno aderito oltre 180 ospedali in tutte le regioni italiane mettendo a disposizione molteplici servizi gratuiti tra visite, esami diagnostici, consulenze, convegni, distribuzione di materiale informativo, che coinvolgono 15 specialità cliniche. Un software creato ad hoc consente agli ospedali Bollini Rosa aderenti di inserire i servizi erogati e alla popolazione di trovare agilmente la struttura più vicina e appropriata. L’(H) Open week offre alle donne la possibilità di pensare alla propria salute e prendersene cura in modo più consapevole”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA