Diritti, il primo Brianza Pride a Monza l’8 giugno

Diritti, il primo Brianza Pride a Monza l’8 giugno

La Rete Brianza Pride ha organizzato per sabato 8 giugno la prima “manifestazione dell’orgoglio”, il primo “pride” della Brianza. Una vera e propria «festa dei diritti».

L’8 giugno le strade di Monza si tingeranno dei colori dell’arcobaleno: la Rete Brianza Pride ha organizzato per quel sabato di inizio estate la prima “manifestazione dell’orgoglio”, il primo “pride” della Brianza, che intende essere una vera e propria «festa dei diritti» della comunità Lgbt. Qualche anticipazione era corsa online nelle scorse settimane, ma la conferma è arrivata martedì mattina.

«Un anno fa - hanno spiegato dal coordinamento di Rete Brianza Pride, composto da rappresentanti della comunità Lgbt, attivisti politici, studenti delle scuole superiori e delle università, oltre a qualche autonomo che desidera finalmente integrarsi in un gruppo colorato - un gruppo di ventenni del territorio si è guardato in faccia, ha pensato “Perché no?” e ha iniziato a promuovere l’organizzazione dalla manifestazione», a cui hanno già aderito gruppi e associazioni ben strutturati sul territorio, tra cui Arci Scuotivento e Kronos Rainbow.

«Partiamo dalla disuguaglianza percepita per muoverci nella dimensione dell’accoglienza della diversità. Siamo tutti uguali e siamo tutti diversi: dalla singola bellezza di ognuno di noi sta nascendo un percorso comune», proseguono.

In attesa di giugno un appuntamento venerdì sera per un “Pride Attack” di autofinanziamento da Scuotivento, in via Monte Grappa 4/B, dalle 21.30.


© RIPRODUZIONE RISERVATA