Desio: nasce la nuova Casa della musica, pronto il programma dei concerti
Una orchestra (Foto by FABRIZIO RADAELLI)

Desio: nasce la nuova Casa della musica, pronto il programma dei concerti

Una lunga carrellata di appuntamenti musicali per inaugurare la nuova Casa della musica di Desio all’interno della biblioteca civica. Sabato 12 giugno il taglio del nastro.

Un punto di riferimento per tutti gli amanti dell’opera, del balletto classico e delle sinfonie. Una porta di ingresso che da Desio si spalanca verso la Sala d’oro di Vienna, la Sala grande del Festival di Salisburgo o ancora la Philharmonie di Berlino. Sabato 12 giugno alle 15 in via Lampugnani 80, in biblioteca civica, sarà inaugurata la nuova Casa della musica.

«Un vanto per la nostra città - afferma sicuro l’assessore alla Partecipazione Giorgio Gerosa - un’offerta d’eccellenza che copre un ventaglio di musica classica molto ampio. Grazie al progetto di Bilancio partecipativo proposto da Alessandro Spinelli e votato dai cittadini, nei mesi scorsi sono stati realizzati interventi importanti, che hanno decisamente migliorato la struttura e la qualità della esperienza musicale».

La Casa della musica ora può contare di nuove apparecchiature tecnologiche videomusicali oltre a nuovi impianti di riscaldamento, condizionamento, ventilazione, illuminazione e antifurto. Per inaugurare al meglio la struttura è stato organizzato un calendario ricco di eventi inserito nella “Primavera di Rinascita - Festa dei Fiori e della Fantasia”. Sei iniziative adatte ad adulti e ragazzi ingresso gratuito nel rispetto della normativa anti Covid. Si comincia sabato 12 alle 15 con ‘Fantasia’, una proiezione di brani tratti dal celebre film della Disney, ideato per i bambini della scuola primaria. Sabato 19 alle 20 si potrà assistere al “The last concert” di Claudio Abbado.

Il 26 giugno alle 16 sarà la volta di “Star Wars Music”. Il 3 luglio alle 20 spazio alla danza con il “Valzer dei fiori-Lo schiaccianoci”. Il 10 luglio alle 16 appuntamento per i più giovani con “Musica nella fantascienza”. Domenica 18 luglio alle 15 chiusura in bellezza con l’opera “Les contes d’Hoffmann”.

«Un programma dal quale emerge la qualità e la varietà dell’offerta che l’Associazione Amici della Musica è in grado offrire –precisa l’assessore alla Cultura Cristina Redi-Una caratteristica ormai consolidata, che ogni anno si arricchisce di nuove proposte e che ha consentito all’Associazione di radicarsi sul territorio, fino a diventare un elemento insostituibile del panorama culturale e sociale della città». Per accedere alle iniziaitve è obbligatoria la prenotazione chiamando il numero 3391352286 oppure inviando un’e-mail a [email protected]


© RIPRODUZIONE RISERVATA