Da Giussano a Carpi: il palloncino di Emma trova gli aiutanti di Babbo Natale
GIUSSANO LETTERINA EMMA (Foto by Federica Verno)

Da Giussano a Carpi: il palloncino di Emma trova gli aiutanti di Babbo Natale

È una storia dal sapore natalizio quella che ha come protagonista una bambina brianzola e una di Carpi. Il palloncino con la letterina dei desideri ha percorso più di 200 chilometri per poi ritornare, idealmente, dove era partito, ovvero a Giussano dalla piccola Emma.

Quando hanno suonato alla porta di casa nessuno poteva crederci. Il palloncino con la letterina dei desideri aveva percorso più di 200 chilometri per poi ritornare, idealmente, dove era partito, ovvero a Giussano dalla piccola Emma Giacchi.

Ha i tratti della fiaba la storia di Emma, la bimba di sette anni che, accogliendo l’invito della Pro loco, nel pomeriggio del 22 dicembre, ha fatto volare, come altri tanti bimbi riuniti in piazza Roma, il proprio palloncino con la letterina per Babbo Natale. Nella tarda serata della stessa domenica quel palloncino blu, volando per parecchi chilometri, è atterrato nel giardino di una famiglia a Carpi, in provincia di Modena.

GIUSSANO PALLONCINO

GIUSSANO PALLONCINO
(Foto by Federica Verno)

Dopo aver accompagnato degli amici al cancello di casa, la famiglia carpigiana ha notato, che nell’angolo del giardino, c’era un palloncino, cui era attaccato un foglio. Era proprio il palloncino di Emma, che, nella sua letterina, chiedeva non solo dei giochi ma, come primo desiderio, anche il sorriso per la propria famiglia, per mamma e papà. La signora Michelina Marciano, residente, appunto a Carpi in provincia di Modena, e i suoi familiari si sono commossi per quelle parole: così è scattata la gara di solidarietà e, insieme ad alcune amiche, Michelina ha acquistato i doni richiesti. Ordinati attraverso Amazon, sono arrivati a casa di Emma proprio la sera della Vigilia in un pacco a firma ”La piccola squadra di Babbo Natale”. Una sorpresa grandissima per la piccola giussanese.

Emma è proprio una bimba speciale: è la terza volta che un suo palloncino percorre una lunga distanza e viene trovato da una famiglia.

«Per noi tutti questa storia ha il colore della magia – hanno detto mamma Rita e papà Giovanni -. E così la viviamo noi e soprattutto la nostra piccola guerriera, Emma, che è una bambina speciale: sono già tre volte che il suo palloncino arriva a Babbo Natale. La sua letterina ha emozionato anche noi e, quando la famiglia di Carpi ci ha contattati, eravamo felicissimi soprattutto per lei. I regali ricevuti sono stati molto apprezzati e ringraziamo pubblicamente la famiglia di Carpi che ha realizzato i desideri della nostra bambina. La signora di Carpi ci ha chiesto di poterci incontrare, di poter conoscere Emma e noi ne siamo ben contenti. Presto organizzeremo l’incontro e potremo conoscerci e parlarci di persona. Emma e la sorellina Martina partecipano con molto entusiasmo al tradizionale lancio del palloncino, organizzato, ogni anno, dalla Pro loco. Per ben tre volte la letterina di Emma è arrivata a destinazione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA