Covid, Speranza: «Dal 28 giugno stop alle mascherine all’aperto in zona bianca e con distanziamento»
Ministro Salute Roberto Speranza

Covid, Speranza: «Dal 28 giugno stop alle mascherine all’aperto in zona bianca e con distanziamento»

Dal 28 giugno in zona bianca stop all’uso delle mascherine all’aperto “sempre nel rispetto delle indicazioni precauzionali stabilite dal Cts”, dice il ministro Speranza. Cioè nelle situazioni in cui è possibile mantenere il distanziamento tra le persone. In Lombardia è già previsto così, anche a livello nazionale.

“Dal 28 giugno superiamo l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto in zona bianca, ma sempre nel rispetto delle indicazioni precauzionali stabilite dal Cts”. Lo ha fatto sapere il ministro alla Salute Roberto Speranza nella serata di lunedì 21 giugno, dopo che nel pomeriggio il Cts - Il Comitato tecnico scientifico - aveva dato parere favorevole al governo sulla fine dell’obbligo delle mascherine all’aperto in zona bianca e nelle situazioni in cui è possibile mantenere il distanziamento tra le persone.

Disposizioni già attive in Lombardia dove, anche in zona bianca, “permane, sull’intero territorio nazionale, l’obbligo di avere sempre con sé i dispositivi di protezione delle vie respiratorie e indossarli: nei luoghi al chiuso diversi dalla propria abitazione; in tutti i luoghi all’aperto. Non è obbligatorio indossare la mascherina nei casi in cui sia costantemente garantita, per le caratteristiche dei luoghi o per le circostanze di fatto, una condizione di isolamento da altre persone non conviventi”.

.


© RIPRODUZIONE RISERVATA