Covid, lunedì da record a  Monza con oltre 3.900 vaccinazioni
Vaccinazioni anticovid Lombardia Hub Autodromo di Monza

Covid, lunedì da record a Monza con oltre 3.900 vaccinazioni

Lunedì Monza ha fatto il suo record dei vaccini con oltre 3.900 dosi di siero vaccinale antiCovid somministrate in città nei diversi centri vaccinali: più di 2mila nei due punti all’Autodromo Nazionale, oltre mille all’area ex Philips. I complimenti della vicepresidente Moratti: “La Lombardia è oggi un esempio per il Paese in quanto a ritmo di vaccinazioni, il risultato raggiunto dalla Asst di Monza rappresenta un importante tassello”.

Monza fa il record dei vaccini. Nella sola giornata di lunedì 26 aprile, in città sono state somministrate oltre 3.900 dosi di siero vaccinale antiCovid. I numeri: 1.409 sono state le inoculazioni all’Autodromo Nazionale Monza nel Padiglione “Ex Museo”, altre 719 sempre all’Autodromo, ma nella Tribuna Centrale, 574 al centro vaccinale del Nuovo San Gerardo in via Pergolesi e 1.078 nel nuovo hub allestito proprio da lunedì 26 presso l’area Ex-Philips con 8 linee vaccinali anziché le quattro annunciate alla vigilia.

A queste somministrazioni si aggiungono le 84 vaccinazioni eseguite presso i reparti ospedalieri e le altre 48 presso la linea drive through di via Stucchi. Il tutto per un totale di 3912 dosi inoculate.

“Voglio ringraziare innanzitutto il personale della Asst Monza per il grosso sforzo lavorativo che da mesi stanno portando avanti con grande spirito di abnegazione – ha sottolineato il direttore generale della Asst Monza Mario Alparone - Un grazie anche al personale degli Istituti Clinici Zucchi che gestisce 4 linee vaccinali presso l’area Ex-Philips. Non può mancare poi il mio ringraziamento al gruppo comunale della Protezione Civile di Monza che si è messo a disposizione per gestire la logistica e per indirizzare gli accessi ai punti vaccinali e alla Croce Rossa Italiana per il supporto. Andiamo avanti al servizio dei nostri cittadini cercando di fare sempre meglio”.

La vicepresidente della Regione Lombardia ed assessore al Welfare Letizia Moratti ha sottolineato il grande impegno e i risultati raggiunti nella nostra regione e, in particolare a Monza.

“Regione Lombardia è oggi un esempio per il Paese in quanto a ritmo di vaccinazioni – ha evidenziato - Dai territori giungono quotidianamente notizie fortemente positive. Il risultato raggiunto dalla Asst di Monza rappresenta un importante tassello e va riconosciuto a dirigenti, medici, infermieri, personale non sanitario, volontari del soccorso e Protezione Civile il merito per un impegno straordinario e lodevole. A tutti loro e ai nostri concittadini, che con fiducia si stanno facendo vaccinare, va il plauso dell’eccezionale traguardo che la Lombardia supererà oggi: 3 milioni di dosi somministrate. Se avremo vaccini a sufficienza, entro luglio i lombardi saranno tutti vaccinati almeno con la prima dose”.

In Lombardia al 26 aprile risultavano somministrate 2.936.953 dosi di vaccino delle quali 1.768.528 a donne e 1.168.425 a uomini. Nella Provincia di Monza e Brianza dal database regionale aggiornato quotidianamente risulta che il 19,89% della popolazione abbia ricevuto la prima dose del vaccino. A Monza la percentuale di popolazione vaccinata almeno con la prima somministrazione è pari al 23,14% con un numero di prime dosi pari a 24.821 e quello delle seconde dosi a 11.925. Negli altri centri più grandi della provincia questa la situazione: Lissone il 9,7% della popolazione ha ricevuto la prima dose. Le prime somministrazioni sono state 7725, le seconde 3550. A Vimercate la prima dose è stata somministrata al 20,92% degli abitanti. Il primo richiamo ha coinvolto 4731 persone, il secondo 2521. A Seregno il 21,98% della popolazione risulta vaccinato almeno una volta: 8525 sono state le prime dosi e 3197 le seconde. A Desio il 21,51% è stato vaccinato almeno una volta: 7679 sono state le prime somministrazioni e 3321 le seconde.


© RIPRODUZIONE RISERVATA