Covid, il Green pass è attivo in Italia: cosa serve sapere
Telefono cellulare Qr code - freepik - it.freepik.com

Covid, il Green pass è attivo in Italia: cosa serve sapere

Definite le modalità di rilascio delle Certificazioni verdi digitali Covid-19: la piattaforma nazionale è online dal 17 giugno, dall’1 luglio il green pass sarà valido in tutta Europa

La piattaforma nazionale è online dal 17 giugno, dall’1 luglio sarà valido in tutta Europa. Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha firmato il Decreto che definisce le modalità di rilascio delle Certificazioni verdi digitali Covid-19 che faciliteranno la partecipazione ad eventi pubblici, l’accesso alle strutture sanitarie assistenziali (RSA) e gli spostamenti sul territorio nazionale.

Si tratta, in concreto, di una Certificazione in formato digitale e stampabile, “emessa dalla piattaforma nazionale del Ministero della Salute, che contiene un QR Code per verificarne autenticità e validità”, spiega il ministero.

La Certificazione verde COVID-19 potrà essere richiesta per partecipare a eventi pubblici, per accedere a residenze sanitarie assistenziali o altre strutture, spostarsi in entrata e in uscita da territori classificati in “zona rossa” o “zona arancione”.

Dal 1 luglio la Certificazione verde COVID-19 sarà valida come EU digital COVID certificate e renderà più semplice viaggiare da e per tutti i Paesi dell’Unione europea e dell’area Schengen.

Le caratteristiche: doppio formato digitale e stampabile, verificabile con QR code, gratis per tutti, in italiano e in inglese più francese o tedesco.

Le tappe per ottenerlo. Può ottenere la certificazione verde Covid-19 la persona che è stata vaccinata o ha ottenuto un risultato negativo al test molecolare/antigenico o è guarita dal Covid-19.

Il Ministero della Salute rilascia la Certificazione verde sulla base dei dati trasmessi dalle Regioni e Province Autonome relativi alla vaccinazione, alla negatività al test o alla guarigione dal Covid-19. La certificazione è emessa in formato digitale stampabile. Le vaccinazioni effettuate a partire dal 27 dicembre 2020 verranno generate in automatico entro il 28 giugno.

L’emissione della Certificazione viene notificata via posta elettronica o sms. E da quel momento si può scaricare accedendo alle piattaforme digitali dedicate. Si riceve l’email da “Ministero della Salute” ([email protected]) o il messaggio sms da “Min Salute”.

La Certificazione verde COVID-19 contiene un codice a barre bidimensionale (QR code) con una firma digitale del Ministero della Salute per impedirne la falsificazione. L’autenticità e validità della certificazione sono verificate attraverso App nazionali. I dati personali del titolare della certificazione non vengono registrati dalla App a tutela della privacy.

Si può visualizzare, scaricare e stampare il Certificato attraverso le piattaforme digitali: www.dgc.gov.it/web con tessera sanitaria o identità digitale (Spid, Cie), dal Fascicolo sanitario elettronico regionale, dall’app Immuni.

Chi non dispone di strumenti digitali (computer o smartphone) potrà rivolgersi al proprio medico di medicina generale, al pediatra di libera scelta o in farmacia per il recupero della propria Certificazione verde COVID-19.


© RIPRODUZIONE RISERVATA