Cosa c’è sul Cittadino in edicola il 12 gennaio 2017
prima pagina cittadino giovedi' 12 gennaio 2017 (Foto by Redazione online)

Cosa c’è sul Cittadino in edicola il 12 gennaio 2017

Ci sono le scuole in apertura del Cittadino in edicola giovedì 12 gennaio 2017. E i trasporti perché in due situazioni complicate alla fine i due argomenti sono anche collegati. Le scuole superiori vanno verso il numero chiuso.

Ci sono le scuole in apertura del Cittadino in edicola giovedì 12 gennaio 2017. E i trasporti perché in due situazioni complicate alla fine i due argomenti sono anche collegati. Le scuole prima di tutto: il liceo Frisi e il Mosé Bianchi sono pronti a rifiutare gli “esuberi” nelle iscrizioni al nuovo anno scolastico e a introdurre il numero chiuso. Una rivoluzione originata dalle possibili migrazioni forzate degli studenti costretti a scegliere le scuole anche in base ai mezzi di trasporto per raggiungerle.

COMPRA la copia digitale del giornale per pc, tablet e smartphone

Perché la crisi dei trasporti, con l’annunciato taglio di due linee, è stata prorogata di un mese fino a fine febbraio, ma non risolta. E l’Agenzia regionale propone di chiudere gli istituti al sabato. Intanto le iscrizioni aprono il 16 gennaio.

L’approfondimento. C’è un allarme meningite a Monza e Brianza? No. In edicola col Cittadino i dati dell’Ats che raccontano di un’epidemia che non c’è e le risposte del professor Andrea Gori, direttore di Infettivologia del San Gerardo, a undici domande per sfatare errate convinzioni e inutili allarmismi.

In cronaca nera e giudiziaria la storia di una ragazza riminese di 15 anni che ha tentato il suicidio dopo essere stata adescata e ricattata su facebook da un uomo che si era finto un coetaneo: nella realtà era un impiegato brianzolo di 35 anni che è stato denunciato.

“Chi ha colpito sapeva cosa e dove cercare”. È l’amara conclusione dei vertici di Villa reale dopo il furto da 40mila euro di lunedì notte: rubato l’incasso di biglietteria e bookshop.

E poi il processo per cinque persone che avevano colpito con un pugno in faccia un vicino 77enne. “Non so perché”, ha detto lui.

Non manca l’incredibile notizia (più letta della settimana sul sito internet) dei 14 ivoriani sorpresi su una Opel: sembra una barzelletta, ma sono scesi alla spicciolata quando la polizia locale ha fermato l’auto. Tornavano da una festa.

In cronaca il caso della Posta e dei postini: mentre l’azienda deve pagare gli straordinari per smaltire 5mila tonnellate di corrispondenza in giacenza a Peschiera Borromeo, un piano di riorganizzazione prevede di dimezzare gli addetti. In Brianza scenderanno a 180.

C’è il grido dall’allarme del civico 45 di Sant’Alessandro, già famoso dopo la maxiretata del 2007. A dieci anni di distanza tutti è come prima, anzi peggio. Il racconto dei residenti che dicono: “Siamo ostaggi della criminalità, qui ci minacciano di morte”.

L’inverno freddo è arrivato e il Cittadino ha trascorso una sera con i City Angels fra piazza Cambiaghi, l’ex cinema Apollo e il Feltrificio Scotti per scoprire le storie di chi allo Spazio 37 e al dormitorio di via Raiberti preferisce sempre la strada. Storie sotto zero di senza tetto.

La politica e le Comunali 2017: mentre si attende il sì di Roberto Scanagatti per il centrosinistra, nel centrodestra alle spalle dell’ex presidente della provincia Dario Allevi - candidato da Silvio Berlusconi - spunta l’ex assessore Pierfranco Maffè. Che non smentisce.

Si racconta la figura di Leonardo Benevolo, l’architetto e urbanista che firmò un coraggioso (turbolento) piano regolatore della città e provò a rifare Monza. È scomparso nel weekend a 93 anni. E di Renata Gottin in Brioschi, della Torrefazione di via Borgazzi, scomparsa in settimana. Era una delle figure più note del quartiere San Giuseppe.

Le scuole. In via Monviso il Comune termina il progetto, ma la scuola potrebbe non essere più un asilo nido.

Continua il caos docenti e dopo le feste ci sono ancora scuole senza professori.

Una settimana fa si era svelato il caso della nutria sull’argine del Lambro, oggi il Cittadino racconta degli alieni che hanno invaso la città: tarli asiatici, velutine e rodeo ovvero specie che non dovrebbero essere in Brianza e rischiano di minare flora e fauna.

Domenica 29 gennaio lo Sporting ospiterà il concerto per finanziare il recupero dell’oratorio di Arquata, in Abruzzo: è il progetto del Cittadino con il Fai di Monza per salvare la Madonna del Sole.

In sport l’intervista a Thomas Beretta, centrale vimercate del Gi Group Team di pallavolo e Mvp della prima del 2017 contro Sora. L’ostacolo Darfo per il Monza di mister Zaffaroni (che non si fida) e l’assalto del Centemero Monza alla partita di ritorno decisiva di Coppa Cers.

A proposito di hockey, Mario Bonati racconta le gesta del portiere Mario Massironi, il primo atleta monzese di uno sport di squadra a essere convocato in nazionale.

Il CittadinoPiù apre con l’elezione del nuovo consiglio provinciale e le interviste a Pietro Virtuani, Riccardo Borgonovo e Andrea Monti

In economia i dati dell’occupazione, i segnali di ripresa e i 9mila posti in più in due anni. E poi la bolletta elettrica verso il libero mercato: il manuale per l’uso dei contratti semiliberalizzati al via dall’1 gennaio.

In sanità il record di ricoveri per influenza all’ospedale San Gerardo e il Piano d’emergenza che aggiunge posti letto per far fronte all’emergenza.

In cultura la vita del fiumano Aldo Juretich e della moglie raccontata nel nuovo libro di Umberto De Pace. La presentazione la prossima settimana a Triante, nel percorso di intitolazione della biblioteca. Il libro accompagna alla scoperta dell’orrore di Goli Otok.

E poi gli spettacoli: Orfeo e Euridice al Binario 7, Finazzer Flory legge Verdi al palazzetto dello sport, Piergiorgio Odifreddi fa i conti con Lucrezio al Manzoni.

In edicola il coupon per l’ingresso scontato alla mostra della Monaca di Monza al Serrone.


© RIPRODUZIONE RISERVATA