Cosa c’è sul Cittadino in edicola giovedì 7 ottobre 2021
prima pagina ilCittadinoMb giovedì 7 ottobre 2021 (Foto by Chiara Pederzoli)

Cosa c’è sul Cittadino in edicola giovedì 7 ottobre 2021

Elezioni amministrative in primo piano sul Cittadino di giovedì 7 ottobre 2021. Dopo il primo turno del 3 e 4 ottobre che ha premiato il centrodestra e in attesa dei quattro ballottaggi. I risultati e l’analisi del voto.

Elezioni amministrative in primo piano sul Cittadino di giovedì 7 ottobre 2021. Dopo il primo turno del 3 e 4 ottobre il quadro della Brianza dice: sei sindaci eletti, quattro Comuni al ballottaggio. Con l’affluenza in calo ovunque che è il dato su cui riflettere.

prima pagina ilCittadinoMb giovedì 7 ottobre 2021

prima pagina ilCittadinoMb giovedì 7 ottobre 2021

In edicola i risultati e l’analisi del voto.

VAI ALL’EDICOLA DIGITALE Il Cittadino in edicola giovedì 7 ottobre 2021

Il primo turno ha premiato il centrodestra, che si è aggiudicato cinque dei sei municipi già assegnati: Biassono, Vedano, Varedo, Briosco e Limbiate, dove lo “zar” Antonio Romeo ha sbancato con oltre il 70% delle preferenze. A Verano Brianza, invece, vestirà la fascia tricolore Samuele Consonni, civico di centrosinistra. In ballo, ora, ci sono i ballottaggi, che coinvolgono Desio, Arcore, Seveso e Vimercate (dove, tra i quattro, è avanti il centrosinistra).

Se in Brianza la coalizione formata da Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia tiene, diversamente è andata nei principali centri italiani al voto e soprattutto a Milano. Il leader della Lega Matteo Salvini punta il dito contro le lunghe trattative per individuare il portabandiera e per Monza (e gli altri capoluoghi al voto nel 2022) dice che «il centrodestra ha il dovere di individuare i suoi candidati il prima possibile entro il mese di novembre per avere cinque o sei mesi di tempo». Ma il sindaco in carica, Dario Allevi, prende tempo fino «all’inizio del 2022».

Cronaca. Il mistero di via Lario dove una donna sarebbe stata aggredita da tre sconosciuti in auto. L’appello della figlia per trovare testimoni.

Due ragazzi di 16 e 17 anni residenti a Lissone, sono stati segnalati all’Autorità giudiziaria, prima di essere affidati ai genitori, dopo che nella notte tra sabato e domenica, in centro a Monza, in via Vittorio Emanuele, avrebbero aggredito a calci e pugni un altro minorenne che si era rifiutato di offrire qualcosa da bere o di lasciare loro il suo drink.

È morto Franco Sangalli, brugherese che per oltre cinquant’anni è stato una colonna dell’avis e soprattutto un punto di riferimento all’ospedale San Gerardo di Monza dove una stanza era stata allestita con letto proprio per lui. Affettuosamente soprannominato “Vampiro”, ha promosso la cultura della donazione del sangue e per decenni ha accolto i volontari che entravano all’ospedale per effettuare le donazioni, volontari che oggi ne ricordano la disponibilità e il suo essere sempre presente.

E al San Gerardo il caso dei operatori Oss rimasti senza lavoro dopo aver affiancato i medici nell’anno della pandemia.

Poi, per le buone notizie, i cento anni della signora Raymonde alla Residenza Sant’Andrea e la storia di Margherita Roversi che con i video amatoriali su TikTok ha conquistato Gucci.

Lo sport. Dopo sette partite per i biancorossi è quasi crisi: dopo l’avvio di stagione al di sotto delle aspettative, il Monza (attualmente 13esimo in classifica) e Stroppa studiano un cambio di modulo. L’allenatore l’ha detto chiaramente, peraltro prima della rumorosa sconfitta di Lecce: «Sono un’integralista», del 3-5-2, «ma serve un piano B». Il piano B è il passaggio alla difesa a 4, per aver l’occasione di disporre di un centrocampo più nutrito sul quale porre le basi della manovra offensiva e della copertura difensiva. Due dei difetti in parte emersi in questo inizio di stagione. «Ci penso per alcune situazioni di emergenza».


© RIPRODUZIONE RISERVATA