Cosa c’è sul Cittadino di giovedì 7 novembre 2019
prima pagina il Cittadino giovedì 7 novembre 2019 (Foto by Chiara Pederzoli)

Cosa c’è sul Cittadino di giovedì 7 novembre 2019

Sul Cittadino in edicola giovedì 7 novembre 2019 si parla dei nuovi semafori di viale Lombardia, dell’eliminazione del Monza dalla Coppa Italia. E di storia, con la costruzione del muro di Berlino.

La rivoluzione dei semafori in viale Lombardia apre il Cittadino in edicola giovedì 7 novembre 2019. E di rivoluzione si tratta perché la strada a grande scorrimento rientra nei progetti per la sicurezza del Comune: qui saranno sostituti tutti i semafori con nuovi impianti con software avanzato per gestire i flussi di traffico e snellire la viabilità. Gli apparecchi dismessi andranno a sostituire quelli più vecchi in altre zone della città.

VAI ALL’EDICOLA DIGITALE Acquista a 0,99 euro la copia digitale del Cittadino di Monza del 31 ottobre 2019

In primo piano il Monza che mercoledì sera ha giocato i sedicesimi di Coppa Italia ed è stato eliminato al secondo tempo supplementare dalla Pro Patria.

prima pagina il Cittadino giovedì 7 novembre 2019 Speciale Eicma

prima pagina il Cittadino giovedì 7 novembre 2019 Speciale Eicma

In edicola anche lo Speciale Eicma, dedicato all’edizione 77 del salone internazionale del ciclo e motociclo.

La cronaca nera e giudiziaria: processo a febbraio per il trentenne di Seregno che provocò la morte del giovane Chetra Sponsiello in un incidente stradale in Valassina nel mese di maggio. Il brianzolo era risultato ubriaco e senza patente, dovrà rispondere di omicidio stradale.

In tribunale anche la vicenda di una donna che per l’obiettivo di dimagrire si era sottoposta a un trattamento che l’aveva lasciata con gravi ustioni sul ventre.

La Guarda di finanza ha messo invece la parola fine a una storia di frode fiscale confiscando una villa del valore di 800mila euro.

prima pagina il Cittadino giovedì 7 novembre 2019

prima pagina il Cittadino giovedì 7 novembre 2019

In cronaca l’incidente, così è stato classificato in una prima ricostruzione, che ha portato forze dell’ordine e ambulanze in una classe del liceo Valentini di via Magenta: uno studente ha diffuso dello spray al peperoncino che ha costretto sei compagne a ricorrere ai soccorsi. L’avrebbe fatto senza dolo, la scuola ha avviato una indagine interna.

In cronaca anche il progetto di Bosco verticale firmato da Stefano Boeri per il quartiere di Regina Pacis, la decisione di recintare il monumento ai Caduti in centro per respingere i vandali e i problemi con la ciclabile in fondo a via Bergamo tra droga e degrado.

Poi i personaggi. Ursula Sommer e Adriana Buccheri, berlinese e monzese che, a ridosso del trentesimo anniversario della caduta del muro di Berlino, raccontano quando ne videro la costruzione; Deborah Compagnoni si racconta e spiega al Cittadino il suo rapporto con Monza e quello della città con la montagna; la monzese Valentina Gottlieb che “insegna” in tv nella trasmissione Il Collegio; lo stilista Lorenzo Riva intervistato in occasione della mostra che lo celebra a Como.

E l’iniziativa per continuare a ricordare Jacopo Abramo: “Bella Jajo” fa il giro del mondo sulle t-shirt per raccogliere fondi per la ricerca medica e i progetti a favore dell’ambiente.

Nella rubrica CentoVenti, che rilegge il giornale del 1899, l’ultima volta che re Umberto I disse addio alla Ville reale.

Sul CittadinoPiù le paure della Brianza per lo strappo all’Ilva di Arcelor Mittal, il Premio Brianza 2019 con ospite d’onore la personalità dell’anno Milena Gabanelli, tutte le mostre delle gallerie private in occasione della Biennale di Monza.

Con il giornale gli speciali Affari di casa e Open day delle scuole per aiutare le famiglie nell’orientamento tra gli istituti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA