Cosa c’è sul Cittadino di giovedì 29 novembre 2018

Cosa c’è sul Cittadino di giovedì 29 novembre 2018

Ancora la metropolitana protagonista dell’apertura del CittadinoMB in edicola giovedì 29 novembre. È il giorno del consiglio comunale aperto per la M5. Poi inchiesta sul traffico in città e il progetto dell’archistar Stefano Boeri per l’ex Monzacar.

Ancora la metropolitana protagonista dell’apertura del CittadinoMB in edicola giovedì 29 novembre: perché è il giorno del consiglio comunale aperto in cui viene presentato il progetto di prolungamento della M5 a Monza. Una seduta pubblica con Milano, Cinisello e Sesto San Giovanni per prepararsi a chiedere 900 milioni di euro al governo entro fine anno. Appuntamento in Villa reale, che riapre dopo il mese di Luxottica.

In attesa della metropolitana, il Cittadino ha mappato il grande ingorgo che ogni mattina paralizza la città.Tra fortunose onde verdi e improvvise paralisi, la prova su strada per la viabilità di Monza.

prima pagina il CittadinoMb giovedì 29 novembre 2018

prima pagina il CittadinoMb giovedì 29 novembre 2018
(Foto by Chiara Pederzoli)

VAI ALL’EDICOLA DIGITALE

E poi c’è il Bosco verticale: non quello di City Life, ma a Regina Pacis con un progetto firmato dall’archistar Stefano Boeri. In Comune è arrivato un piano per l’area dismessa ex Monzacar di via Foscolo. E questa novità accompagna la nuova puntata di “Prospettiva Monza”, l’iniziativa del Cittadino con cui professionisti e cittadini provano a immaginarsi la città del futuro.

In cronaca nera e giudiziaria l’arrivo di venti nuovi carabinieri a Monza e in Brianza. L’effetto saponetta che trasforma la Valassina in un incubo: venti incidenti in due giorni di pioggia (buio, velocità e qualche bicchiere di troppo).

Il reportage porta al tiro a segno di San Fruttuoso. Le interviste raccontano storie differenti fatte di passione, non di “allarme sicurezza” analizzando i dati degli iscritti.

In cronaca tutto il programma del Natale in città (al via l’1 dicembre) tra luci, videomapping, eventi e appuntamenti. Ma anche l’inchiesta su quanto costa un negozio in centro, il nuovo regolamento comunale per i mercati che vieta urla, macellazioni e animali vivi. E l’ordinanza contro le ludopatie firmata dal sindaco Allevi: Monza spegne le slot per quindici ore al giorno.

Le storie. Luca Aronica, ipovedente, operatore shiatzu e compagno dell’atleta paralimpica Antonella Inga, presenta il libro in cui racconta la sua “vita da Talpone che sa come non darsi per vinto”, il liceo Zucchi in diretta con l’Antartide per il futuro del pianeta, i terrestri su Marte e i marziani a Lissone.

Per i “Tipi monzesi” parola al fotografo Umberto Isman e alla sua vita di natura e viaggi partita dai primi passi sul Lambro.

Dai quartieri. In via Dell’Offelera è pronta la petizione per il parcheggio non autorizzato e scatta anche l’allarme ambientale per il taglio di alberi nell’area della sosta abusiva; gli alpini della Protezione civile cercano una casa nuova dopo le Grazie; la casa di Sergio Bramini venduta all’asta.

E poi la panoramica degli eventi della settimana con il debutto della “Parola Nasconduda”, il gioco enigmistico in dialetto di Giancarlo Nava.

In sport il punto sul Monza dopo l-1 con l’Imolese e la serata di Adriano Galliani dai Lions con annuncio di una nuova denominazione sociale per la squadra. Poi il Vero Volley alla prova Modena di Zaytsev e i progetti (in grande) del Tennis club Villa reale.

Il Cittadino Più introduce alla settimana della Top 500+, l’ormai tradizionale appuntamento con la classifica delle aziende del territorio per fatturato. Lunedì 3 dicembre evento di presentazione in Villa reale a Monza, giovedì 6 e sabato 8 dicembre in edicola con il CittadinoMB.

In economia focus sulle brianzole all’Artigiano in Fiera. In Cultura il Premio Lissone 2018 con l’inaugurazione l’1 dicembre della decima edizione dalla riforma del 2002.

In edicola la pagina di annunci Lavoro Domanda&Offerta.

Il Cittadino giovedì è in piazza Roma con la redazione mobile dalle 9.30 alle 12.30.


© RIPRODUZIONE RISERVATA