Cosa c’è su il Cittadino di giovedì 28 marzo 2019
prima pagina il CittadinoMb giovedì 28 marzo 2019 (Foto by Chiara Pederzoli)

Cosa c’è su il Cittadino di giovedì 28 marzo 2019

Si è insediato il nuovo prefetto, è stato nominato il primo questore: la sicurezza fa Provincia a Monza e in Brianza. È la notizia di apertura del Cittadino in edicola giovedì 28 marzo con allegato - gratis - il terzo inserto storico per celebrare i primi 120 anni di attualità del bisettimanale.

Si è insediato il nuovo prefetto, è stato nominato il primo questore: la sicurezza fa Provincia a Monza e in Brianza con i nuovi vertici e una organizzazione che cambia la geografia, per l’autonomia da Milano. È la notizia di apertura del Cittadino in edicola giovedì 28 marzo con allegato - gratis - il terzo inserto storico per celebrare i primi 120 anni di attualità del bisettimanale: si parla del decennio dal 1910 al 1919 attraverso i fatti nazionali e brianzoli riletti attraverso le pagine originali.

VAI ALL’EDICOLA DIGITALE

prima pagina il CittadinoMb giovedì 28 marzo 2019

prima pagina il CittadinoMb giovedì 28 marzo 2019
(Foto by Chiara Pederzoli)

In primo piano anche l’urbanistica e il piano presentato dallo Studio Marzorati per trasformare l’area ex Philips e cambiare volto alla storica area produttiva a sud della città. A due passi dal mega-hub di Bettola. E anche una delle aree scelte dal Comune per il bando Attract per attirare investitori. Per “Prospettiva Monza” l’ex assessore Alfredo Viganò scrive la sua idea di urbanistica (che non è edilizia e che propone una cosa giusta nel posto sbagliato è sbagliata).

In cronaca nera e giudiziaria l’incidente stradale che è costato la vita a una monzese: la donna, 88 anni, è stata investita lungo via Cavallotti insieme al figlio, ricoverato in gravi condizioni.
Un trentenne invece è accusato di violenza sessuale e botte su una donna 40enne disabile di Cantù. E sul caso della dipendente provinciale accusata di aver usato i permessi della legge 104 per curare proprie attività imprenditoriali indaga anche la Finanza.

Le cronache della città. Mercoledì mattina Monza si è risvegliata con un tratto di canale Villoresi ricoperto di schiuma bianca (sembra per alghe, le analisi sono ancora in corso). In Brianza ci sono 100 posti di lavoro a rischio nell’ambito della gestione dell’accoglienza dei migranti dopo le decisioni del governo.

Dopo matrimoni in crisi anche i funerali e avanza la proposta di un forno crematorio per tutta la Brianza.

Trasporti: mentre l’amministrazione comunale spinge per controllare l’affidabilità degli autisti degli autobus dopo il caso del sequestro di ragazzi da Crema a San Donato MIlanese, la denuncia di un genitore mostra un autista seduto al volante con il cellulare in mano.

C’è poi il Nei che chiude per aprire il solarium, il ritorno dell’ora legale e la festa del Comitato Verga che compie 40 anni e li ripercorre attraverso le storie dei bambini ed ex bambini che ce l’hanno fatta. Il racconto di Lorena Agliardi, la prima ad avere vinto.

La primavera al parco: una guida fotografica aiuta a riconoscere le fioriture mentre viene presentata la prima guida turistica della città destinata ai bambini. E poi la mobilitazione di Brianza solidale, la festa delle Grazie e i 61mila cresimandi all’incontro a San Siro con l’arcivescovo Delpini.

In edicola anche le pagine del Bello della Comunità con Fondazione delle comunità di Monza e Brianza.

In sport il Monza a cena con Adriano Galliani e le vecchie glorie e l’intervista a Maurizio Ronco, ex capitano biancorosso. La storia del Vero Volley da San Biagio al tetto d’Europa e il campionato europeo di trial.

Nel Cittadino Più l’inaugurazione del portale di Sam Havadtoy al parco di Monza per celebrare la messa di papa Francesco nel 2017.

In economia la Brianza leader mondiale dell’auto intelligente grazie alla tecnologia di St. In cultura la primavera della Reggia di Monza con Toulouse-Lautrec.

Con il giornale gli speciali pubblicitari dedicati a Brianza per il cuore e alla Salute in tavola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA