Coronavirus, l’aggiornamento di domenica 29 marzo: in provincia 179 nuovi contagiati, ora  sono 2.265 (407 a Monza)
L’assessore regionale al welfare Giulio Gallera

Coronavirus, l’aggiornamento di domenica 29 marzo: in provincia 179 nuovi contagiati, ora sono 2.265 (407 a Monza)

L’aggiornamento quotidiano di Regione Lombardia sull’emergenza con l’assessore al Welfare Giulio Gallera che svela un cauto ottimismo: “Il sacrificio che stiamo facendo sta portando risultati”. Elogi all’ospedale San Gerardo: “Che sostiene l’emergenza di altre province”

Sono cresciuti di altre 179 unità i contagi da Covid-19 in provincia di Monza e Brianza: i positivi il 29 marzo sono 2.265 (ieri erano stati 138 in più di venerdì, l’altro ieri: 1.948 (198), e nei giorni precedenti: 1.750 (+163), 1.587 (+133), 1.130 (+22), 1.108 (+24), 1.084 (+268) 816(+321), 495 (+94), 401, 376, 346, 339, 224, 143, 130, 85, 65, 64, 59, 61, 20, 19. A Monza città i contagiati sono 407, +33.

Complessivamente nella regione i contagi ammontano a 41.007 (+1.592). 11.613 i ricoverati (+461), 1.328 i ricoverati in terapia intensiva (+9), 9.255 i dimessi (+293) e 6.360 i decessi (+416). Così i contagi nei giorni precedenti: 34.889 (+2.543), 32.346 (+1.643), 28.761 (+1.555), 27.206 (+1.691), 25.515 (+3.251), 22.264(+2.380), 19.884, 17.713, 16.220, 14.649, 13.2729, 11.685, 9.820, 8.725, 7.280, 5.791, 5.469, 4.189, 3.420, 2.612. A ieri effettuati oltre 102mila tamponi. Nelle altre province, contagi in calo a Bergamo (8.527 (+178 contro i +289 di ieri) e anche a Brescia 8.013 (+335 contro i +373); Milano 8.329 (+546), di cui 3.406 a Milano citta’ (+247) (ieri: 7.783 (+314) di cui 3.159 a Milano citta’ (+150)).

Mediamente non c’è più una crescita esponenziale bensì stabile, nell’ordine dei 1.500/2.000 contagi al giorno. “Il sacrificio che stiamo facendo sta portando risultati - dice Gallera - Ma giammai pensare che tutto sia risolto, ancora per mesi dovremo cambiare le nostre abitudini. Siamo convinti che nelle prossime settimane la curva del contagio scenderà”. A sostegno di questa tesi anche gli interventi di due esperti, Danilo Cereda e Vittorio De Micheli. il primo dirigente della struttura Malattie infettive della Regione e il secondo direttore della Ats di Milano.

Sabato 28 marzo in Regione i contagiati erano 39.415, con un aumento di 2117 rispetto al giorno precedente; 11.152, solo 15 in più, i ricoverati, 1.319 in terapia intensiva (più 27). Per quanto riguarda Monza e Brianza è stato sfondato il tetto dei 2mila contagi, 2086 in tutto, ma la crescita è di 138 pazienti e non di 198 come il dato del giorno prima. A Monza città 374 contagi con un aumento di 45 unità.

“L’obiettivo attuale è di andare a rafforzare le terapie intensive dei presidi più esposti come quelli di Bergamo e Brescia - aggiunge Gallera - dove sono giunti rinforzi internazionali, 15 medici e infermieri polacchi e 10 medici e 20 infermieri albanesi”. L’assessore al welfare ha anche portato l’esempio dell’ospedale San Gerardo di Monza: “Operativo in un’area che fortunatamente è risultata meno colpita ma che ha gli stessi pazienti delle aree calde perché grazie ai trasferimenti riusciamo a far reggere ancora anche i presidi più esposti”.

“Oggi abbiamo superato ampiamente i 1.600 posti letto in terapia intensiva, partendo da 724. Qualcosa che non credo abbia eguali in nessun sistema sanitario” ha detto ancora l’assessore.


© RIPRODUZIONE RISERVATA