Coronavirus: “Controlli nelle abitazioni” a Usmate Velate ma i volantini sono un falso
Il volantino apparso a Usmate Velate

Coronavirus: “Controlli nelle abitazioni” a Usmate Velate ma i volantini sono un falso

Un falso avviso affisso del Dipartimento della pubblica sicurezza all’esterno di un condominio di Usmate Velate invita chiunque non sia residente e sia in una abitazione ospitante a lasciarla. Il sindaco: “Opera di truffatori, ai cittadini dico di non aprire la porta e di telefonare immediatamente alle forze dell’ordine”.

Un falso avviso affisso del Dipartimento della pubblica sicurezza all’esterno di un condominio di Usmate Velate (segnalazioni sono venute anche da Camparada) invita chiunque non sia residente e sia in una abitazione ospitante se non per: “gravi motivi di necessità quali malattia, assistenza agli anziani comprovata da certificazione medica, motivi inderogabili di lavoro che rientri nella relativa categoria Ateco” a lasciare l’edificio per rientrare nel loro domicilio di residenza.

“Le Autorità svolgeranno controlli, si prega alla richiesta di mostrare documento di identità e specificato indirizzo di residenza e documento di locazione/contratto di affitto e altri documenti che comprovino la presenza in domicilio differente dal proprio di residenza per gravi motivi di necessità; tutte le presenze non giustificate verranno denunciate”.

“E’ opera di truffatori” dice il sindaco Lisa Mandelli che invita a segnalare e vigilare: ““Alcuni cittadini hanno trovato affissi ai portoni delle loro abitazioni degli avvisi recanti l’intestazione del Ministero degli Interni – Dipartimento di Pubblica Sicurezza con i quali si anticipa la richiesta di accesso agli appartamenti per il controllo della residenza – aggiunge il Sindaco Mandelli – Ecco: questi cartelli sono falsi, privi di firma e messi in giro da truffatori! Non esiste nessuna comunicazione del genere da parte delle istituzioni. Ai cittadini dico di non aprire nessuna porta e di telefonare immediatamente alle Forze dell’Ordine per informarle di ciò che sta avvenendo. Da parte mia, ho già avvisato il Comando della Polizia Locale per chiedere un ulteriore sforzo nel monitorare il territorio in questi giorni. Non è nemmeno possibile pensare che, in questo momento di estrema difficoltà, qualcuno possa pensare di approfittare della situazione per trarne un illecito vantaggio”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA