Coronavirus, anche a Monza e in Brianza martedì 31 marzo alle 12 bandiere a mezz’asta e minuto di silenzio
MONZA VILLA REALE TRICOLORE (Foto by Radaelli Fabrizio)

Coronavirus, anche a Monza e in Brianza martedì 31 marzo alle 12 bandiere a mezz’asta e minuto di silenzio

Anche la Brianza ha risposto all’appello: martedì 31 marzo alle 12, bandiere a mezz’asta nelle sedi municipali e un minuto di silenzio con i sindaci in fascia tricolore davanti al proprio Comune.

Anche la Brianza ha risposto all’appello: martedì 31 marzo alle 12, bandiere a mezz’asta nelle sedi municipali e un minuto di silenzio con i sindaci in fascia tricolore davanti al proprio Comune. È l’iniziativa promossa dal Presidente della Provincia di Bergamo per commemorare le vittime di questa epidemia a cui Anci Lombardia ha subito aderito allargando l’invito a tutti i sindaci lombardi.

Ecco la lettera.

“Viviamo in queste settimane dei giorni particolarmente difficili, nei quali le nostre comunità sono provate da un’epidemia che mette alla prova la vita dei cittadini, la quotidianità e le abitudini di ognuno, la continuità del sistema economico-produttivo e la nostra attività amministrativa.In questo scenario assistiamo, con profondo dolore, ai numerosi lutti che colpiscono i territori, e che lasciano spesso i cittadini privi del necessario momento di elaborazione della perdita dei loro cari. Come Sindaci abbiamo, oggi più che mai, il dovere di stare al fianco delle nostre comunità, mostrando alla cittadinanza che continuiamo a svolgere il nostro impegno per affiancarli nel momento del bisogno e per rappresentarli nelle occasioni di confronto istituzionale per cercare di delineare strategie condivise per contenere la diffusione del virus Covid-19. Per tale motivo è importante aderire tutti insieme all’iniziativa promossa dal Presidente della Provincia di Bergamo e condivisa anche Anci nazionale.
Inoltre non potendo celebrare insieme questo momento, proponiamo di farlo virtualmente, raccogliendo le fotografie della giornata, che pubblicheremo sul nostro sito internet e nelle nostre pagine social”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA