Coronavirus: a Monza tra marzo e aprile il doppio dei morti rispetto ai cinque anni precedenti
Controlli della polizia locale a Monza nei giorni dell’epidemia Covid-19 (Foto by Fabrizio Radaelli)

Coronavirus: a Monza tra marzo e aprile il doppio dei morti rispetto ai cinque anni precedenti

Sono 236 le persone morte a Monza dal primo marzo al 4 aprile, Covid o no: in ciascuno dei cinque anni precedenti erano stati la metà. Lo dicono i dati dell’Istat diffusi venerdì 17 aprile: ecco il confronto tra 2020 e 2019 per i Comuni della Brianza.

Il punto di contatto tra le due curve è stato tra il 19 e il 22 marzo: in quei giorni il numero di morti a Monza tra primo marzo e il 4 aprile negli anni 2019 e 2020 è diventato identico. Poi qualcosa è cambiato e i dati Istat certificano ora che se un anno fa nello stesso periodo i morti erano stati 133 in tutto, ora sono 236, quasi il doppio. Le analisi dell’Istituto nazionale di ricerca sono state diffuse venerdì 17 aprile.

Che il dato sia correlato direttamente all’epidemia di Covid-19 lo dimostrano anche i dati degli anni precedenti: identico periodo, nel 2018 erano stati 134, l’anno prima 130, nel 2016 erano stati 119 e 109 nel 2015.

Gli altri Comuni (quelli che hanno fornito i dati), nel confronto solo tra 2020 e 2019: Brugherio 80-31; Lissone 67-33; Nova Milanese 46-25; Desio 44-32; Villasanta 43-17; Arcore 38-19; Limbiate 37-28; Agrate 36-12; seveso 36-30; Concorezzo 34-9; Cornate 32-10; Giussano 30-31; Bernareggio 29-7; Meda 26-17; Bellusco 24-7; Busnago 23-6; Varedo 23-12; Biassono 22-9; Cavenago 22-8; Vedano 18-10; Macheiro 17-7; Bovisio Masciago 15-8; Sovico 15-7; Barlassina 14-8; Carnate 12-5; Mezzago 12-8; Caponago 10-5; Albiate 9-7; Triuggio 9-7; Veduggio con Colzano 9-3; Burago 8-7; Ceriano 8-7; Ornago 8-1; Ronco 8-2; Briosco 6-3; Cogliate 6-8.


© RIPRODUZIONE RISERVATA