Coronavirus,  53 persone  controllate dalla polizia provinciale nel weekend: sanzioni vicino ai laghetti
polizia provinciale

Coronavirus, 53 persone controllate dalla polizia provinciale nel weekend: sanzioni vicino ai laghetti

Sono in tutto 53 le persone fermate e controllate dalla polizia provinciale nel weekend della Festa della Liberazione. Due sanzioni per spostamento non giustificato, una per autodichiarazione falsa.

In due hanno tentato la gita del 25 aprile fermandosi vicino al Lago Azzurro, nei boschi tra Lentate e Meda, e quando gli agenti li hanno sorpresi accanto a un fuoco acceso con legna trovata sul posto hanno spiegato di voler festeggiare, bevendo e pescando. Tra le altre infrazioni, senza la licenza. Uno dei due aveva già bevuto un po’ troppo , si sono opposti al controllo: dopo aver ritrovato la calma, uno è stato denunciato per resistenza.

Domenica invece un ragazzo di 25 anni è stato sorpreso a fumare marjuana in località Zocca dei Pirutit a Meda, vicino al laghetto. Gli agenti gli hanno sequestrato circa 10 grammi di droga e il materiale che aveva con sé (bustine, cartine, sminuzzatore).

Il bilancio finale dice che sono in tutto 53 le persone fermate e controllate dalla polizia provinciale nel weekend della Festa della Liberazione lungo la Milano-Meda: due sono state sanzionate e multate di 533 euro per spostamento non giustificato, una è stata denunciata per false dichiarazioni in relazione alla autodichiarazione poi risultata non rispondente al vero, una è stata denunciata per possesso di sostanze stupefacenti oltre la modica quantità e una per resistenza a pubblico ufficiale e violazione alle norme sull’immigrazione.

Durante le azioni di sorveglianza nel Parco delle Groane è stato fermato e trovato in possesso di eroina un italiano che è stato deferito alla Prefettura e gli è stata ritirata la patente.


© RIPRODUZIONE RISERVATA