Coronavirus: 504 ricoveri tra Monza e Desio e dialogo aperto per supporto forze armate, 190 pazienti a Vimercate
Coronavirus ospedale San Gerardo Monza

Coronavirus: 504 ricoveri tra Monza e Desio e dialogo aperto per supporto forze armate, 190 pazienti a Vimercate

Rimane alta la pressione sugli ospedali della Brianza: l’Asst Monza (San Gerardo e Desio) conta 504 pazienti ricoverati e aperto il dialogo con la Regione per avere il supporto delle forze armate, a Vimercate la situazione degli ultimi giorni con 190 ricoveri sembra suggerire un po di stabilità.

Rimane alta la pressione sugli ospedali della Brianza: a Monza aperto il dialogo con la Regione per avere il supporto delle forze armate, a Vimercate la situazione degli ultimi giorni sembra suggerire un po’ di stabilità.

La Asst Monza fa sapere che i pazienti ricoverati, all’aggiornamento di lunedì 16 novembre, sono complessivamente 504 (erano 485 venerdì 13 novembre): 381 al San Gerardo di Monza di cui 37 in terapia intensiva; 123 all’ospedale di Desio di cui 11 in terapia intensiva.

L’equilibrio operativo dell’ospedale rimane problematico e per questo l’ospedale sta valutando insieme a Regione Lombardia, “le ipotesi concrete per il supporto delle forze armate con le quali abbiamo intrapreso i primi contatti” spiega in una nota.

Pressione forte sull’organizzazione sanitaria anche all’ospedale di Vimercate che conta 190 pazienti ricoverati, ma conferma il dato praticamente invariato negli ultimi due giorni.,

Tuttavia due giorni che il dato dei ricoverati è attestata a quota 190. Analoga tendenza stabile in pronto soccorso con 10 pazienti in attesa di ricovero domenica e 9 lunedì. In terapia intensiva domenica c’erano 8 pazienti.

La fotografia dei ricoveri, a venerdì: età media dei ricoverati 66,7 anni, nel reparto di terapia intensiva 63,6 anni. I ricoverati sono al 65% uomini nei reparti del Tulipano Bianco, Tulipano Rosso, Rosa Bianca e Rosa Gialla. Mentre per quanto riguarda la terapia intensiva i pazienti erano al 90% uomini e al 10% donne.


© RIPRODUZIONE RISERVATA