Controlli antidroga nelle zone “calde” di Monza: 40 identificati e una denuncia
Un controllo del pomeriggio di venerdì 11 giugno

Controlli antidroga nelle zone “calde” di Monza: 40 identificati e una denuncia

In azione nel pomeriggio di venerdì 11 giugno agenti della polizia di Stato e della polizia locale con una unità cinofila antidroga. Interessate le zone di via Artigianelli, via Arosio, corso Milano ed i giardinetti del NEI.

Controllo straordinario della polizia di Stato e della polizia locale a Monza nelle zone più “calde” della città, «nell’ultimo mese teatro di eventi connotati da particolare aggressività e violenza». È avvenuto nel pomeriggio di venerdì 11 giugno anche con una unità cinofila antidroga. Una attività pianificata nell’ambito del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal Prefetto, su proposta del Questore di Monza e della Brianza. I luoghi oggetto dell’attività di controllo sono stati via Artigianelli, via Arosio, corso Milano ed i giardinetti del NEI, abituale luogo di aggregazione di persone dedite al consumo di sostanze stupefacenti ed all’abuso di alcool.

Identificati 40 cittadini extracomunitari prevalentemente di nazionalità nigeriana, guineana e marocchini; cinque sono stati accompagnati presso l’Ufficio Immigrazione in quanto sprovvisti di documenti, uno è stato espulso dal territorio italiano in quanto irregolare, un altro originario della Guinea, classe 1996, è stato denunciato per possesso di sostanza stupefacente. Nel perimetro dei giardinetti di via Artigianelli sono state inoltre rinvenute abbandonate , grazie all’impiego dell’unità cinofila, anche alcune dosi di sostanza stupefacente.


© RIPRODUZIONE RISERVATA