Consiglio regionale in rosa: all’ordine del giorno  la prevenzione contro il tumore al seno
Consiglio regionale ottobre rosa

Consiglio regionale in rosa: all’ordine del giorno la prevenzione contro il tumore al seno

Martedì mattina in consiglio regionale è stato dedicato un momento alle iniziative di “Ottobre rosa”, la campagna per sensibilizzare donne, istituzioni e territori alla lotta contro il tumore al seno.

Prevenzione all’ordine del giorno in consiglio regionale. Martedì mattina è stato dedicato un momento alle iniziative di “Ottobre rosa”, la campagna per sensibilizzare donne, istituzioni e territori alla lotta contro il tumore al seno.

“Il carcinoma alla mammella è nella nostra Regione il primo come incidenza fra i tumori nella popolazione femminile e coinvolge, a livello nazionale, 800.000 donne ogni anno”, ha ricordato il presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi ringraziando le associazioni e i volontari che operano sul campo.

“Le Associazioni non si sono fermate neanche nel periodo più grave della pandemia”, ha ricordato Emanuele Monti, Presidente della Commissione consiliare Sanità.

“Sono molto felice che la seduta di oggi si apra per rinnovare una lotta che stiamo facendo tutti insieme: comunità scientifica, istituzioni, volontariato - ha detto la vicepresidente del Consiglio, Francesca Brianza - L’impegno, che vede l’apporto determinante delle associazioni, non finisce qui. È aperta la nuova grande partita, che è quella della genetica e dell’indagine sulle particolari condizioni genomiche che sono causa dei tumori ereditari”.

Consiglio regionale ottobre rosa

Consiglio regionale ottobre rosa

All’incontro erano presenti le rappresentanti delle associazioni impegnate sul tema: la Lilt Lombardia, con la sua presidente Silvia Villa, Salute Donna, con la vicepresidente Rita Vetere, Europa Donna con la presidente Rosanna D’Antona che ha ricordato l’importanza delle sinergie con le istituzioni.

“L’attività di prevenzione è fondamentale e per questo l’abbiamo inserita fra i punti della riforma della sanità – ha detto la vicepresidente della Regione Letizia Moratti – Il piano regionale della prevenzione 2021-2025 è già stato approvato in Giunta e approderà in Aula consiliare a breve, anche in anticipo sulla scadenza del 31 dicembre”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA