Concorezzo: tre premiati con la Gugia dora per il 2021
Concorezzo: Gugia Dora a Claudia Pagani

Concorezzo: tre premiati con la Gugia dora per il 2021

Federica Pozzi, Claudia Pagani e infine Eugenio Brambilla alla memoria sono i destinatari della Gugia dora 2021, la benemerenza cittadina di Concorezzo: la cerimonia domenica 14 novembre.

Sono tre le “Gugia dora” (aghi d’oro) che il Comune di Concorezzo conferirà a Federica Pozzi, Claudia Pagani e alla memoria di Eugenio Brambilla fondatore degli alpini in concomitanza con la festa del paese. Tre figure diverse accomunate dalla civica benemerenza concorezzese per come hanno saputo distinguersi a livello professionale o sociale.

La 30enne Claudia Pagani, ha lavorato per alcuni anni presso il Great Ormond Street Hospital di Londra, centro di eccellenza internazionale nel campo della pediatria. Dal 2018 lavora con Emergency portando assistenza nelle zone più complesse del pianeta. Ha prestato servizio a Port Sudan, presso l’ospedale pediatrico costruito nel 2011 da Emergency, in Afghanistan, presso il centro Anabah Maternity Centre, dove con un incessante lavoro di educazione sanitaria e di assistenza ogni anno vengono seguiti migliaia di pazienti tra donne e bambini. Ora svolge il suo lavoro presso il nuovo ospedale, progettato da Renzo Piano in Uganda.

Concorezzo, Federica Pozzi  - Foto Met

Concorezzo, Federica Pozzi - Foto Met

Federica Pozzi 36enne invece da diverso tempo lavora nel campo dello studio tecnico-scientifico e della conservazione di manufatti storici e opere d’arte di inestimabile valore. Ha lavorato negli Stati Uniti per 11 anni, al Metropolitan Museum of Art e al Guggenheim di New York, e all’Art Institute of Chicago. L’ultimo incarico newyorkese, dal 2016 al 2021, è stato al Met in qualità di responsabile del programma Network Initiative for Conservation Science (NICS). Rientrata in Italia a luglio 2021, ricopre ora il ruolo di responsabile dei laboratori scientifici del Centro Conservazione e Restauro “La Venaria Reale”, terzo polo strategico del Paese per l’alta formazione e la ricerca nel settore della conservazione del patrimonio culturale.

Ultimo, ma non meno importante Eugenio Brambilla recentemente scomparso è stato capogruppo della sezione locale degli alpini per oltre 20 anni. Fino all’ultima colonna portante del gruppo locale che ha contribuito a fondare nel 1991 e che in questo 2021 compie i primi 30 anni di attività. Sotto la sua guida il gruppo alpini di Concorezzo è intervenuto in situazioni critiche non solo in città e in Brianza. Storico, ad esempio, l’intervento durante l’alluvione in Piemonte nel 1993 e la consegna di derrate alimentari nel corso della guerra dei Balcani. Fondamentale è stato poi il supporto proprio a Concorezzo in occasione della tromba d’aria del 2001.

La premiazione avverrà domenica 14 novembre alle 17 al cineteatro San Luigi, l’evento sarà preceduto alle 15.30 dallo spettacolo teatrale per bambini “Gli Sporcelli” tratto dai racconti di Roald Dahl- Durante la cerimonia sarà consegnato anche il premio Casc alla memoria di Giuseppe Maggioni storico dirigente del Basket Concorezzo, mentre il negozio storico che riceverà la targa per i suoi 61 anni di attività sarà la Tipografia Ronchi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA