Citroën sospetta inseguita per mezza Monza: al volante un ubriaco, accanto un clandestino
Una volante della polizia di Monza

Citroën sospetta inseguita per mezza Monza: al volante un ubriaco, accanto un clandestino

Inseguimento giovedì sera attorno alle 20.30 a Monza. Una volante della Polizia di Stato ha intercettato una Citroën sospetta con due persone a bordo. L’auto è stata fermata in via Foscolo: al volante un marocchino residente a Usmate con 1,40 grammi di alcol nel sangue contro il limite di 0,50. È stato denunciato.

Inseguimento giovedì sera attorno alle 20.30 a Monza. Una volante della Polizia di Stato ha intercettato una Citroën sospetta con due persone a bordo. Alla vista degli agenti, il conducente dell’auto francese ha accelerato tentando di dileguarsi. Ne è scaturito un lunghissimo inseguimento lungo le strade di mezza città finché, in via Foscolo, la volante ha definitivamente bloccato l’auto in fuga.

A bordo due cittadini marocchini. Quello al volante, di 23 anni, in possesso di regolare permesso di soggiorno e residente a Usmate Velate, è risultato positivo all’alcol test. Con l’ausilio di una pattuglia della polizia locale di Monza, è stato accertato che il 23enne aveva nel sangue una percentuale di alcol pari a 1,40 grammi per litro contro il limite di 0,50 fissato dal Codice della Strada. Gli è stata quindi ritirata la patente di guida ed è stato denunciato in stato di libertà.

Il passeggero, classe 1992, è invece risultato sprovvisto di permesso di soggiorno e quindi nei suoi confronti sono state avviate le pratiche per l’espulsione dal territorio italiano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA