Che cosa c’è sul Cittadino in edicola giovedì 17 maggio 2018
La prima pagina di giovedì 17 maggio 2018

Che cosa c’è sul Cittadino in edicola giovedì 17 maggio 2018

L’eroina spacciata ai minorenni in stazione e una serie di arresti, Sergio Bramini e la vigilia dello sfratto, lo sgombero dell’ex Diefenbach, gli esposti contro le bande di ragazzi in centro e molto altro: il Cittadino in edicola giovedì 17 maggio.

Lui ha 21 anni, lei 15, stavano insieme, ma lui le vendeva eroina: è stato grazie al coraggio dei genitori della ragazza se la polizia di Stato di Monza è riuscita ad arrestare cinque persone che spacciavano droga anche e soprattutto a ragazzi minorenni. È la notizia di apertura del Cittadino di Monza di giovedì 17 maggio, che conferma soprattutto quello che troppi sanno: la situazione alla stazione di Monza è ancora complicata, perché è lì che gli spacciatori vendevano eroina ai ragazzini.

VAI IN EDICOLA Il giornale si può comprare anche all’edicola digitale (VAI)

Ragazzini e ragazzi sono anche al centro dell’altro approfondimento del giornale in edicola, ma bisogna spostarsi alle spalle del municipio: lì da troppo tempo bande di minorenni imperversano tra droga, alcol, risse, partite di calcio notturne, violenze. La reazione è arrivata: sono due gli esposti che residenti e commercianti di piazza San Paolo, via Zucchi, via Pennati e via Longhi stanno presentando alle forze dell’ordine per chiedere un deciso giro di vite.

La prima pagina di giovedì 17 maggio 2018

La prima pagina di giovedì 17 maggio 2018

In cronaca ci sono anche il carabiniere assolto per non avere aggredito un arrestato e il grosso guaio della farmacia coinvolta in indagini per ’ndrangheta, ma anche lo sgombero (fatto) dell’ex Diefenbach di via Borgazzi e quello chiesto dall’amministrazione comunale per il Foa Boccaccio in via Rosmini (mentre Forza Nuova rimbalza al mittente, l’assessore alla sicurezza, l’invito a regolamentare le loro “passeggiate per la sicurezza”). Di tutt’altra natura lo sfratto in programma venerdì 18 maggio, quello di Sergio Brambini, l’imprenditore di Sant’Albino fallito che vanta crediti da pezzi dello Stato: la mobilitazione continua, anche sul fronte politico, proprio mentre l’Associazione nazionale magistrati accusa i politici di “indebite interferenze” nei confronti di chi - dice l’Anm di Monza - sta applicando le leggi fatte dai politici stessi.

Non viene sgomberata invece per ora la baraccopoli scoperta in via dell’Offelera, al confine di Brugherio, che ormai include anche un parcheggio abusivo per tir realizzato in un’area agricola: lo conferma anche l’assessore Simone Villa.

Ancora: buone nuove sul fronte della metropolitana fino a Monza, con l’assessore di Milano Gramellini che ha annunciato l’apertura della caccia ai finanziamenti nei giorni in cui anche il sindaco meneghino Beppe Sala e il presidente della Regione Attilio Fontana hanno annunciato la stessa volontà di portare avanti il progetto. Nel frattempo il sindaco di Monza, Dario Allevi, ha rivelato l’apertura dei campionamenti preliminari lungo il tracciato della futura M5 a Monza.

Il giornale apre con un primo piano sul progetto di Assolombarda Confindustria con il carcere di Monza, un progetto pionieristico in Italia per il reinserimento lavorativo dei detenuti. Sul fronte sociale inaugurazione in vista anche per la produzione del primo vino di Monza, in un campo messo a disposizione della Fondazione Tavecchio, un piano che conta su molti alleati, tra cui il Cittadino: sono arrivate le 500 barbatelle delle future vigne.

Mentre privato e sociale si organizzano da sè, il pubblico prova a rimediare i danni delle ultime riforme (anche se non tutti sono d’accordo): la Lega ha presentato una proposta di legge per ripristinare le Province elettive, cancellando la riforma Delrio.

Sul fronte dello sport, mentre il calcio Monza rinuncia al sogno promozione con i play off, arriva la Mille miglia, che sabato sarà protagonista in autodromo. Economia? Il lavoro che aumenta ma non sempre è occupazione di qualità, così come Acsm Agam che prosegue nel progetto di super fusione. In cultura tanti, grandi appuntamenti: il festival Monza Visionaria che si prepara a iniziare, Parole sul palco (l’X Factor letterario) che domenica disputerà le finali al Binario 7, Piano City che sbarca a Monza con tanti appuntamenti importanti e “La Bella di Monza” che la Casa delle poesia dedica al roseto.

Il Cittadino ha anche un inserto speciale: lo speciale ambiente ed ecologia che racconta il presente e il futuro green della Brianza, soprattutto sul fronte dell’acqua e dell’aria.


© RIPRODUZIONE RISERVATA