Cavenago: il bilancio anti pandemia del Comune, 200mila euro per le famiglie
L’assessore Clara Colombo (Foto by Marco Testa)

Cavenago: il bilancio anti pandemia del Comune, 200mila euro per le famiglie

Avanzati 905mila euro liberi che, come spiega l’assessore Clara Colombo: «Sono risorse che verranno stanziate durante l’anno 2021 per finanziare ulteriori investimenti e spese di natura eccezionale».

«Il rendiconto 2020 è la fotografia degli sforzi che la nostra Amministrazione ha messo in campo per aiutare il paese a superare gli effetti della pandemia», ha commentato così in un comunicato Clara Colombo, assessora a bilancio e tributi, l’approvazione del rendiconto di gestione che il consiglio comunale ha approvato durante l’ultima seduta.

«Il nostro obiettivo è stato quello di rafforzare le azioni di supporto del governo per superare subito lo stato di emergenza, e poi la crisi economica conseguente alle chiusure - prosegue Colombo -. La strategia dell’amministrazione ha seguito tre indirizzi: interventi per le famiglie, sostegno alle attività economiche e alle associazioni, investimenti per lo sviluppo del paese. Il bilancio si è chiuso comunque in terreno ampiamente positivo, con un risultato di amministrazione di oltre 2,6 milioni dei quali 440.000 dedicati agli investimenti da completare nel corso del 2021 e 953.000 di avanzo libero, che verranno stanziati durante l’anno per finanziare ulteriori investimenti e spese di natura eccezionale».

Per quanto riguarda l’impegno economico relativo ai Servizi alla persona si è tradotto: «in una spesa di 205.000 euro per le misure di sostegno ai nuclei in stato di bisogno e per interventi di tipo socio-sanitario - prosegue il comunicato -. A questi interventi l’Amministrazione ha aggiunto una spesa straordinaria di 58.000 euro per permettere la realizzazione del Centro ricreativo estivo nel pieno rispetto delle regole anti-Covid. Inoltre, l’Amministrazione ha destinato 33.000 euro aggiuntivi alla cultura, investendo 14.000 euro per l’acquisto di libri e video per la biblioteca “Peppino Impastato”, 7000 euro per manifestazioni culturali, tra cui la festa del paese e il teatro all’aperto per bambini e famiglie, e 11.000 euro per contributi alle associazioni sociali, culturali e sportive».

Il comunicato spiega poi quali sono state le misure a sostegno delle imprese: «Coordinate dal consigliere con delega agli affari speciali, al commercio e alla partecipazione Davide Usai hanno visto un impegno di 81.000 euro ed hanno seguito una doppia finalità: sostenere le attività impattate dalle chiusure e aiutare il rilancio del commercio locale. Il primo obiettivo è stato indirizzato attraverso un consistente pacchetto di sconti sulla TARI, fino al 50% della parte variabile del tributo per le imprese chiuse durante il lockdown. L’obiettivo del rilancio ha visto come protagonista l’iniziativa “Cavecard”, con cui i clienti degli esercizi cavenaghesi hanno potuto acquistare direttamente degli speciali buoni da cui scalare gli importi degli acquisti con uno sconto del 20%, poi rimborsato dal Comune. Entrambi gli interventi si sono aggiunti ai ristori, alla cassa integrazione per i dipendenti, e alle altre misure disposte dal Governo, tra cui la sospensione della tassa di occupazione del suolo pubblico per bar, ristoranti ed altri esercizi».

Nel capitolo investimenti risulta invece un importo di oltre 810.000 euro per la revisione dell’impianto antincendio delle scuole, l’impianto fotovoltaico della scuola dell’infanzia, l’avvio dei lavori per la realizzazione del tratto cavenaghese della ciclopedonale per Ornago, la revisione della segnaletica stradale e il rifacimento di alcune strade e marciapiedi.

Il rendiconto di gestione è stato approvato con il voto di astensione dei rappresentanti della Lega.


© RIPRODUZIONE RISERVATA