Carnate, binari liberati dal treno deragliato: ripristinata la circolazione per Lecco e Sondrio
Il recupero delle carrozze del treno deragliato (Foto by Edoardo Terraneo)

Carnate, binari liberati dal treno deragliato: ripristinata la circolazione per Lecco e Sondrio

Carnate, l’annuncio di Trenord: grazie alla riattivazione del binario 2 della stazione di Carnate da parte di RFI, da questa mattina (venerdì 21) è ripresa a pieno ritmo la circolazione sulla linea S8 Milano-Carnate-Lecco e Milano-Sondrio-Tirano. Nel weekend sarà quindi possibile raggiungere in treno le località turistiche della Valtellina e della sponda orientale del Lago di Como.

Mercoledì l’incidente ferroviario, stamattina, venerdì 2 agosto, la ripresa a pieno ritmo della circolazione. Lo annuncia Trenord: grazie alla riattivazione del binario 2 della stazione di Carnate da parte di RFI, da questa mattina è ripresa a pieno ritmo la circolazione sulla linea S8 Milano-Carnate-Lecco e Milano-Sondrio-Tirano. Nel weekend sarà quindi possibile raggiungere in treno le località turistiche della Valtellina e della sponda orientale del Lago di Como.

Rimane attivo un servizio sostitutivo di bus tra Carnate e Paderno (linea Milano-Carnate-Bergamo) con cadenza oraria: in partenza al minuto .00 in direzione Paderno e al minuto .22 in direzione Carnate. Tutti gli aggiornamenti sui provvedimenti di circolazione sono disponibili sul sito Trenord.it e sull’App Trenord.

Il ripristino della circolazione è avvenuto in tempi record, in meno di 48 ore dall’incidente. Fin dal momento in cui il treno, incustodito, ha lasciato la stazione di Paderno, sono scattate tutte le necessarie misure di sicurezza e l’immediato coordinamento tra le sale operative di RFI e Trenord. Nelle ore successive, la tempestiva riattivazione delle due principali linee che transitano da Carnate è stata possibile grazie al lavoro del personale di RFI, di Trenord e dei tecnici delle ditte esterne che già giovedì mattina avevano permesso di ripristinare il primo binario e, in meno di due giorni, hanno liberato e riattivato anche il secondo, consentendo la regolare ripresa del traffico ferroviario.


© RIPRODUZIONE RISERVATA