Capodanno a Monza: «Senza botti è festa per tutti»
A Monza campagna contro gli eccessi nei botti di capodanno

Capodanno a Monza: «Senza botti è festa per tutti»

Come promesso il Comune di Monza ha aperto la campagna contro gli eccessi nei botti a Capodanno. Alcune raccomandazioni che accolgono in parte lo spunto della campagna social che invece aveva chiesto il divieto dietro lo slogan “no ai botti, sì ai biscotti”.

Come promesso il Comune di Monza ha aperto la campagna contro gli eccessi nei botti a Capodanno. Alcune raccomandazioni che accolgono in parte lo spunto della campagna social lanciata dal gruppo “Monza a 4 zampe” che invece aveva chiesto il divieto per tutelare gli animali dietro lo slogan “no ai botti, sì ai biscotti”.

LEGG I «No ai botti, sì ai biscotti»: appello contro i “bombardamenti” di San Silvestro

«L’utilizzo indiscriminato di botti e fuochi d’artificio può creare traumi e gravi problemi agli animali», argomenta l’amministrazione monzese presentando l’iniziativa.

Ed ecco i consigli che l’amministrazione propone ai cittadini di osservare:

* tenere in casa gli animali anche se di solito vivono in giardino. Potrebbero fuggire terrorizzati causando e restando vittime di incidenti stradali
* dotare gli animali di collarino e targhetta di riconoscimento, in modo tale che possano essere recuperati in caso di fuga
* non lasciarli a casa da soli: si festeggia con loro il nuovo anno o si affidano a persone che conoscono
* vanno lasciati in un ambiente sicuro e a loro familiare, chiudendo se possibile anche finestre e persiane per attutire suoni e bagliori
* lasciare le luci e la tv accese
* non vanno portati a festeggiare e nemmeno a passeggiare, intorno alla mezzanotte


© RIPRODUZIONE RISERVATA