Cadavere murato a Senago: c’è anche il terno secco da giocare
I fratelli Igor e Jano Pozzi con il terno (Foto by Fabio Cavallari)

Cadavere murato a Senago: c’è anche il terno secco da giocare

In attesa dei riscontri ufficiali delle indagini, a Senago c’è chi ha cercato di stemperare la tensione del macabro ritrovamento di un cadavere murato nella Villa degli Occhi: la tabaccheria suggerisce il terno.

Per qualche giorno a Senago non si è parlato d’altro: la notizia del ritrovamento di un cadavere murato nella villa Degli Occhi ha sconvolto la tranquilla quotidianità del paese.

Ci sono anche Igor e Jano Pozzi, titolari di una tabaccheria in via Repubblica, che però giovedì hanno voluto declinare l’episodio di cronaca nel linguaggio della smorfia proponendo ai clienti un particolare terno da giocare sulla ruota di Milano.
«I I nostri numeri – dichiarano – sono il 34 per gli occhi, il 40 per il muro e il 47 per il morto». Nonostante questo aspetto scherzoso, anche due fratelli Pozzi sono un po’ preoccupati per quanto accaduto: «Ultimamente a Senago stanno succedendo cose mai viste». E il riferimento è, negli ultimi quattro mesi, all’arresto per droga di un tabaccaio e a due episodi di omicidio-suicidio di una coppia di coniugi e di due fratelli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA