Busnago, positivi più che raddoppiati in un giorno: «Rispettare scrupolosamente le ormai ben note indicazioni»
Busnago: il sindaco Marco Corti (Foto by Marco Testa)

Busnago, positivi più che raddoppiati in un giorno: «Rispettare scrupolosamente le ormai ben note indicazioni»

In un giorno a Busnago il numero dei positivi al coronavirus è più che raddoppiato (da 8 a 18) e il sindaco Marco Corti ha fatto subito un appello ai suoi cittadini.

Numero dei positivi al coronavirus più che raddoppiato a Busnago: il sindaco invita la cittadinanza a mantenere alta l’attenzione.

La comunicazione è arrivata nella giornata di sabato 20 con una nota in cui il primo cittadino Marco Corti ha voluto aggiornare sulla situazione della pandemia in paese: “Dopo lunghe settimane in cui la situazione dei contagi da Covid-19 sembrava essersi stabilizzata, peraltro su numeri relativamente bassi - si legge - scrivo oggi perché l’aggiornamento che ho ricevuto nella mattinata di venerdì 19 febbraio 2021 evidenzia una crescita allarmante dei nuovi positivi, +10 rispetto agli 8 totali conteggiati fino al giorno precedente, per un totale di 18 concittadini attualmente positivi. Il timore è che questo dato possa costituire l’avvisaglia di una nuova recrudescenza del coronavirus, la premessa per l’inizio della tanto denunciata, e sinora soltanto temuta, “terza ondata” dei contagi”.

Il sindaco ha poi voluto invitare i busnaghesi a tenere alta la guardia e rispettare tutti i consigli per evitare il diffondersi della pandemia: “In questo momento diventa ancora più importante tenere duro, non abbassare la guardia, resistere, non cadere vittime dello scoramento, rispettare scrupolosamente le ormai ben note indicazioni e regole di igiene caldeggiate dalle autorità sanitarie (indossare la mascherina, lavare spesso le mani, osservare la distanza dalle altre persone, evitare gli assembramenti) e non sottostimare la comparsa di eventuali sintomi correlabili alla Covid-19, anzi gestire nei limiti del possibile queste situazioni con cautela, isolamenti precauzionali, ricorso alla mascherina anche in ambiente domestico e altre strategie di contenimento, per quanto mi renda conto che ciò possa costituire un ennesimo sacrificio duro e pesante da chiedere a un anno dall’inizio di questa situazione di emergenza sanitaria”.

Il messaggio con cui Corti ha voluto chiudere il comunicato è quello che da questa crisi si può uscire solamente se si rimate uniti: “La sfida al virus si vince solo insieme: ancora una volta sono convinto che con la forza d’animo, la grandezza e la generosità della nostra Comunità questa battaglia sarà vinta al più presto, senza lasciare indietro nessuno”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA