Brugherio: donna accoltellata all’addome, marito arrestato per tentato omicidio
L’ospedale di Niguarda, dove è stata ricoverata la donna

Brugherio: donna accoltellata all’addome, marito arrestato per tentato omicidio

La donna è stata ferita all’addome e soccorsa in mezzo alla strada. È stata trasportata al Niguarda di Milano. Il marito di 43 anni prima ha fatto credere a una rapina poi ha confessato di essere stato lui. Arrestato dai carabinieri

Una donna accoltellata all’addome è stata soccorsa in mezzo alla strada e trasportata in codice rosso al Niguarda di Milano. Il marito di 43 anni ha confessato di averla ferita, dopo aver provato a sviare i sospetti, al termine di una notte serrata di indagini a cura dei carabinieri di Brugherio.

L’aggressione è avvenuta nella tarda serata di ieri, venerdì, a Brugherio dove la donna di 40 anni è stata soccorsa in via Brianza per diverse ferite da arma da taglio, una sotto al seno, una al braccio. A fornire ai militari i primi elementi per la ricostruzione dell’accaduto è stato proprio il marito che ha inventato un tentativo di rapina da parte di uno sconosciuto che poi si sarebbe dileguato nelle vie limitrofe. Un racconto con molti punti oscuri e contraddizioni che presto ha portato alla luce la verità con l’uomo che ha confessato di essere l’autore del gesto.

Il 43enne è stato così arrestato dai carabinieri di Monza con l’accusa di tentato omicidio e detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio perché nell’abitazione della coppia - che vive nel quartiere - è stata rinvenuta anche droga (hashish per 130 grammi circa e dosi di cocaina) insieme a un bilancino di precisione. La donna è ancora ricoverata nel nosocomio milanese e verrà ascoltata dai Carabinieri nei prossimi giorni.

L’arrestato è ora presso il carcere di via Sanquirico a disposizione dell’autorità giudiziaria.


© RIPRODUZIONE RISERVATA